Napoli, sopralluogo di Europa Verde sulle spiagge libere: situazione migliorata

Zero risse e pieno controllo grazie alla presenza fissa delle forze dell’ordine

napoli sopralluogo di europa verde sulle spiagge libere situazione migliorata

Europa Verde, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere municipale per il Sole che Ride Gianni Caselli, ha effettuato un sopralluogo sulle spiagge libere di Posillipo per verificarne le condizioni

Napoli.  

Napoli, sopralluogo di Europa Verde sulle spiagge libere. Zero risse e pieno controllo grazie alla presenza fissa delle forze dell’ordine: “Sistema funziona e la situazione è nettamente migliorata. Spiagge libere non siano più luogo per criminali. Con la nuova ordinanza del Comune, da noi sollecitata per un mese, andremo in questa direzione ”. Chiesta la convocazione dei titolari dei lidi per discutere della gestione del contingentamento degli ingressi

Europa Verde, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere municipale per il Sole che Ride Gianni Caselli, ha effettuato un sopralluogo sulle spiagge libere di Posillipo per verificarne le condizioni.

“Zero risse e totale controllo dell’area. Con la presenza fissa delle forze dell’ordine c’è più sicurezza. Il sistema funziona e la situazione è nettamente migliorata. Il clima è tranquillo, il controllo della Polizia Municipale evita il parcheggio selvaggio, con il carroattrezzi che funge da ottimo deterrente. Certo c’è ancora da fare, ma è un primo passo importante. Nella spiagge delle Monache c’erano due carabinieri e due agenti di polizia, i cittadini sono contenti e si sentono più scuri. E’ questa la strada giusta. E la nuova ordinanza del Comune va in questa direzione, abbracciando le richieste che sollecitiamo da un mese e mezzo”, hanno detto Borrelli e Caselli.

“Ci sono ancora delle cose da risolvere - aggiungono - Come la presenza di troppe cicche e rifiuti, nonostante i cestini. Il passaggio dell’Asia di sera aiuta, ma bisogna fare ancora di più, in primis gli utenti, che devono avere rispetto di questi luoghi che sono un bene comune. Ma siamo soddisfatti del risultato, un mese fa venimmo qui per un sopralluogo e dicemmo che avremmo continuato a monitorare; lo stiamo facendo, come da impegno preso. Noi siamo per il controllo e per il rispetto delle regole. Le spiagge libere non sono immondezzai e luoghi dove i criminali fanno quello che vogliono. Sono spazi dedicati a tutti, il nostro obiettivo è sempre più spiagge libere controllate e con i servizi. Vogliamo portare qui anche le docce e stiamo continuando a segnalare la pozza di liquami alla Rotonda Diaz, che va assolutamente eliminata”.

Fra i problemi da risolvere, in vista della nuova ordinanza, quello della gestione del controllo del contingentamento degli ingressi: “I gestori dei lidi ci hanno riferito di non essere stati contattati dal Comune e di aver scoperto solo dai giornali che spetterebbe a loro. Questo non va bene, è un fatto surreale. Gli operatori del settore vanno coinvolti in queste decisioni, per questo motivo, tramite il consigliere comunale di Europa Verde Luigi Carbone, abbiamo chiesto all’assessore all’Ambiente Mancuso che i gestori dei lidi vengano convocati per discutere di questa situazione”, concludono Borrelli e Caselli.