Casamicciola, il parroco: "C'è fango e disperazione, paese spaccato in due"

Il racconto di don Gino Ballirano: tanti isolani spaventati. Grazie ai soccorritori vite salvate

"Siamo addolorati per la donna morta. Chiediamo aiuto e preghiere per il nostro paese"

Casamicciola Terme.  

Maltempo a Ischia, l'isola è in gignocchio per la frana a Casamicciola con un bilancio, al momento, di una donna morta e una decina di dispersi. Dalla sommità del monte Epomeo , ad un'altezza di circa 780 metri, stamane il fango è sceso giù ha travolto strade, case, sventrato porte e pareti.
La vittima accertata è una giovane donna dell’est sposata con un Isolano. 

I dispersi, la donna morta

Tra i dispersi, una famiglia composta da marito, moglie e due bambini; e una ragazza di 25 anni. La coppia con neonato invece è stata ritrovata, si trova in ospedale. Le operazioni di soccorso sono rese complicate dal maltempo, che continua con l’allerta prorogata.

In via Ombrasco niente luce e parroco isolato

In via Ombrasco il parroco di Casamicciola Don Gino Ballirano, che abbiamo raggiunto al telefono cellulare, racconta: “Non c’è luce in questa zona di Casamicciola, dove ho raggiunto i miei anziani genitori. Il telefono non funziona bene, non c’è luce - spiega il sacerdote - le linee telefoniche sono state danneggiate. Stiamo vivendo momenti molto difficili, di ansia enorme in questa zona che è già stata colpita da calamità negli anni scorsi. Stiamo rivivendo una nuova tragedia, dopo quelle che Casamicciola ha già vissuto con un'altra alluvione più contenuta di quella di oggi, poi seguita dal terremoto. Abbiamo il cuore spaccato, siamo distrutti e scoraggiati , sottoposti a tragedie continue.C’è fango e disperazione. Gli isolani in molte zone hanno paura. Per raggiungere la zona di Piazza Maio sono venuto a piedi, nella strada principale di Casamicciola le auto ribaltate dalla frana hanno creato un muro.Casamicciola è stata spaccata in due, ma i i residenti con dignità e coraggio e grazie ai soccorritori stanno provando a reagire alla furia del maltempo ,mettendosi in salvo .