Mafia. Iannone: sospette influenze malavitose

"Già segnalato con interrogazione a ministero Interno"

mafia iannone sospette influenze malavitose

Mafia. Iannone (Fdi): su Arzano già segnalato con interrogazione a ministero Interno sospette influenze malavitose

Arzano.  

"Il Comune di Arzano, già sciolto per infiltrazioni camorristiche nel 2008 e successivamente nel 2015, sarebbe ora nuovamente a rischio scioglimento per camorra".

Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia Antonio Iannone, componente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere.

"Il prefetto di Napoli, continua il senatore di FdI, su indicazione del ministro dell’Interno, ha infatti disposto l'invio al Comune di Arzano della Commissione d'accesso agli atti. Una situazione, quella dell'amministrazione comunale, che avevo segnalato già ad ottobre con un'interrogazione al ministro dell'Interno.

Un clima di presunta contiguità mafiosa tra politica e il clan egemone denominato della '167', che ha colpito anche i giornalisti Domenico Rubio e Giuseppe Bianco, vittime di minacce e pressioni a causa di articoli di stampa e denunce riguardanti le attività illecite e le contiguità mafiose tra camorra e politica, appalti, riciclaggio e apertura di circoli ricreativi e sale scommesse senza autorizzazioni comunali". 

"Auspico ora che le indagini in corso facciano chiarezza, così da dare ai cittadini le tutele che meritano" conclude il senatore Iannone.