Ischia: nuovi pericoli sulla strada della morte

Appello urgente al Comune di Ischia e alla Città Metropolitana

ischia nuovi pericoli sulla strada della morte

La segnalazione

Ischia.  

"Sulla sopraelevata, la circonvallazione esterna del comune di Ischia conosciuta anche come strada della morte a causa delle decine di vittime che si sono registrate nel tempo, lungo il suo percorso ci sono tracce di dissesto che bene farebbe la Città Metropolitana ad eliminare subito, prima che la situazione degeneri." Lo denuncia in una nota Gennaro Savio, sempre attento alle problematiche del territorio. 

"In modo particolare ci riferiamo al tratto di strada che venendo dai semafori andando verso il porto, si trova a poche decine di metri dall’ingresso del parcheggio di un ristorante, proprio dove ultimamente un’auto fu coinvolta in un incidente. 

Qui la pioggia dei giorni scorsi ha creato una buca  insidiosa e asfalto e pietrisco saltati creano sul selciato una situazione di pericolo da non sottovalutare, soprattutto per coloro che attraversano la sopraelevata in scooter.

Per la situazione di pericolo venutasi a creare su questo breve tratto di strada, urge un intervento di messa in sicurezza da parte della Città Metropolitana, mentre il comune di Ischia, attraverso l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Ferrandino, ha il compito di compulsare l’ex provincia ad agire con immediatezza.

A proposito, una domanda ci sorge spontanea. Ma l’autovelox, che così come avevamo ampiamente previsto serve solo a batter cassa in quanto, purtroppo, sulla sopraelevata si continua a sfrecciare e a sorpassare come dimostrano i nostri scatti fotografici realizzati stamattina, le buche non le fotografa?"