Universiadi Basile dà le cifre. Oltre 10mila persone in arrivo

Il Commissario Straordinario incontra le categorie produttive per organizzare eventi e ricezione

universiadi basile da le cifre oltre 10mila persone in arrivo
Napoli.  

Incontro proficuo e produttivo quello tenutosi tra Gianluca Basile, Commissario Straordinario delle Universiadi Napoli 2019, l’evento sportivo che porterà a Napoli e in Campania centinaia di atleti, di tifosi e giornalisti, e le categorie produttive. L’incontro promosso da Confcommercio Napoli è stato pensato, come ha dichiarato il presidente Massimo Vernetti, “mettendo insieme tutto i principali operatori dell'economia napoletana per investire su un evento internazionale di grande rilevanza. Intendiamo costruire un vero e proprio Welcome a Napoli per favorire le imprese, l'occupazione e la crescita della nostra città raccogliendo questa importante sfida che consentirà di sviluppare importanti relazioni non solo nel periodo delle Universiadi ma per costruire relazioni imprenditoriali durature nel tempo"

A Palazzo Partanna erano presenti Unione Industriali, Acen, Confcommercio, Confesercenti, Confagricoltura, Federalberghi e Claai. L’incontro è stato pensato per mettere a sistema le iniziative e gli eventi da organizzare durante il periodo della manifestazione internazionale e per creare le sinergie giuste tra i vari soggetti interessati ed il Comitato Organizzatore.

"Ci avviciniamo all'evento e come Comitato Organizzatore dell'Universiade siamo concentrati ad organizzare al meglio la manifestazione di luglio, perciò raccogliamo con favore le proposte che arrivano dalle associazioni di categoria, dai comuni, dagli enti locali, che vogliono dare una mano nella pubblicizzazione di questo importante appuntamento e mettere in vetrina le eccellenze della nostra regione" ha detto Basile. “L’Universiade è una opportunità per tutto il territorio regionale -  ha continuato il Commissario, snocciolando le cifre -  9mila, tra atleti e preparatori provenienti da 124 Paesi, 1000 arbitri, oltre 600 giornalisti. Le aziende napoletane e campane si confronteranno con un bacino di presenze internazionali notevole, cui far conoscere le proprie eccellenze, favorendo sponsorizzazioni, convenzioni, o partecipazione nell'offerta di beni e servizi" 

Vincenzo Schiavo,  presidente di Confesercenti Napoli, ha ribadito che bisogna farsi “trovare preparati, rendendo la città accogliente".

Fabrizio Marzano di Confagricoltura ha invece posto l’accento sull’opportunità che le Universiadi è per la promozione della dieta mediterranea che è "un modello nutrizionale che si sposa perfettamente con la pratica sportiva". 

Federica Brancaccio, presidente dell'Acen, ha sostenuto che bisogna stimolare “la vocazione all’accoglienza del nostra ragione per invogliare chi viene per le Universiadi a ritornare ance dopo l’evento sportivo”.

Infine, il Presidente dell'Unione Industriali di Napoli, Vito Grassi, ha lanciato un invito ed un appello all’unità “è il momento di abbandonare gli individualismi e fare gioco di squadra”.