De Magistris: il governo rende l’Italia meno sicura e libera

Il Sindaco di Napoli non lascia dubbi sul suo posizionamento politico nei confronti dei gialloverdi e si scaglia contro il dl sicurezza bis di Salvini.

de magistris il governo rende l italia meno sicura e libera
Napoli.  

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris non lascia dubbi sul suo posizionamento rispetto al governo nazionale. Il primo cittadino infatti dice che “questo è un Governo che spinge l'Italia a essere un Paese sempre meno sicuro, con meno libertà per tutti, oscurantista, che mette in pericolo la coesione sociale e questo decreto legge è una deriva autoritaria, una torsione sicuritaria, che va a comprimere le libertà civili ed è intriso di disumanità''. 

Il sindaco esprime un giudizio ''molto negativo'' dunque sul decreto sicurezza bis, afferma di non condividere “la filosofia di fondo del decreto'' e critica le misure in tema di immigrazione. ''Il ministero dell'Interno - ha detto de Magistris - fa una valutazione di ordine pubblico rispetto a una materia che invece ha a che vedere con la civiltà umana di salvare vite in mare e ritengo sia un'aberrazione sanzionare un comandante che salva vite. Questi uomini dovrebbero avere apprezzamento giuridico, morale, etico, politico, religioso e culturale''. De Magistris si è soffermato anche sulle misure di ordine pubblico, evidenziando che ''si va sempre di più verso un Paese in cui la repressione del dissenso diventa il mantra dell'ordine costituito''. 

Al modello Salvini, il Sindaco partenopeo continua a contrapporre quello arancione che si pone come alternativa totalmente opposta. Dalla flotta per aiutare i profughi ai palazzi occupati per giungere alla visione di come garantire sicurezza, non esiste alcun punto di condivisione, neanche istituzionale, tra il ministro dell’Interno e il Sindaco di Napoli.