De Luca: Di Maio? Un conto è parlare un altro è governare

Ancora scintille tra M5S e il governatore. Quello che Roma unisce la Campania divide.

de luca di maio un conto e parlare un altro e governare
Napoli.  

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca non usa mezzi termini per analizzare le dimissioni di Luigi Di Maio da capo politico del Movimento 5 Stelle.
Il governatore non ha mai apprezzato il pentastellato di Pomigliano che, a sua volta, ha sempre ribadito quanto siano diversi e quanto incompatibili i 5 Stelle con De Luca. Eppure i tentativi che i dirigenti nazionali del Pd stanno facendo per creare un fronte unico come quello del governo nazionale anche per le elezioni regionali di primavera sono continui e sempre in atto. Come sono continui gli attacchi e i battibecchi tra i grillini campani e il governatore dem.

"Le dimissioni di Di Maio da capo politico delle Cinque stelle? Ma 'capo politico' è un'espressione esagerata - detto oggi De Luca - I grillini hanno avuto anche una spinta positiva come quella di una scossa, ma ci sono state posizioni irragionevoli nella gestione di quel movimento politico. Detta in maniera molto semplice - ha spiegato il governatore campano - un conto è parlare e un conto è governare. Di Maio ha detto che l'uno non vale l'altro. E questa volta sono d'accordo con lui e noi c'eravamo arrivati dieci anni fa".

Quello che Roma unisce la Campania divide e si continuerà così in attesa dei risultati dell’Emilia-Romagna che potrebbero rafforzare la candidatura di De Luca oppure i dare maggiore energia ai nuovi laboratori aperti in queste settimane soprattutto in città.