Racconta...Meledi Silver Mele

ADL e la sveglia ai "cinesi": dietrofront Hamsik!

La grana, il disaccordo tra il Napoli e il Dalian sarebbe nato sulle modalità di pagamento

adl e la sveglia ai cinesi dietrofront hamsik

Il colpo di scena è arrivato con un tweet del Napoli nel tardo pomeriggio che ha sorpreso un po' tutti, ad incominciare da Carlo Ancelotti e da quei compagni di squadra che ieri sera si erano ritrovati per una festa di saluto al campione slovacco recordman di presenze (520) e gol (421) in azzurro. Marek Hamsik era pronto a raggiungere il Dalian Yifang, la squadra del campionato cinese dove avrebbe trovato il belga Carrasco, con un ingaggio record da quasi dieci milioni comprensivi di bonus. Per il club di De Laurentiis erano pronti 20 milioni di euro, o almeno così sembrava dovesse essere. La grana, il disaccordo è nato sulle modalità di pagamento, stando alla nota ufficiale del club azzurro. Dai fatti dichiarati ad una serie di rapide considerazioni. Il mercato cinese chiuderà i battenti il 28 di febbraio e De Laurentiis gli dà una bella sveglia con questo tweet improvviso e solo apparentemente dal tono definitivo. Il calcio cinese ha deciso di ridurre le spese, varando nuove norme per limitare i costi del mercato e per l'operazione Hamsik manca al momento l'avallo del governo cinese, in poche parole manca la garanzia di pagamento. Scossoni emozionali che tengono la piazza napoletana in costante fibrillazione. Ad accompagnare da vicinissimo una vicenda che forse meritava una gestione più discreta.