VIDEO "Zecche": tensione tra manifestanti pro migranti e Digos

La frase di un poliziotto durante il presidio davanti alla Prefettura. La replica: "Fascisti"

video zecche tensione tra manifestanti pro migranti e digos
Salerno.  

“Riprendi quelle zecche là in fondo”: sarebbe stata questa la frase pronunciata da un agente della Digos, in riferimento ad alcuni manifestanti, che ha fatto salire la tensione. L’episodio è avvenuto questa mattina, durante il presidio indetto da sindacati, associazioni e sigle di partito davanti alla Prefettura di Salerno. Un sit-in con l’obiettivo di sensibilizzare le Istituzioni cittadine – sindaco in primis – a contrastare coi fatti le politiche messe in campo in questi giorni dal neo ministro dell’Interno Matteo Salvini in tema di migranti.

Gli animi si sono surriscaldati quando un manifestante ha denunciato pubblicamente un agente di polizia, accusato di aver pronunciato la frase incriminata.

“Fascisti”, hanno urlato per tutta risposta alcuni manifestanti all’indirizzo della Digos. La tensione però è subito rientrata grazie alla mediazione di organizzatori e polizia, che hanno provato a chiudere l’incidente e a garantire lo svolgimento sereno della manifestazione.

“Apriamo i porti, torniamo umani”, uno degli slogan scanditi dai partecipanti al sit-in. Una delegazione è stata poi ricevuta all’ufficio territoriale di governo, per consegnare un documento congiunto che invoca il rispetto del diritto internazionale e del mare e la necessità, per Salerno, di continuare ad essere quello che è stata finora: una città di accoglienza, aperta a chi è in fuga da guerre e fame ma sempre nel rispetto della legalità.

Non solo Salerno: ieri anche da Napoli erano arrivate critiche durissime nei confronti del ministro Salvini. A muoverle il primo cittadino Luigi De Magistris, secondo cui “chiudere la porta in faccia alla povera gente è un atto criminale”, e ribadendo come Napoli sia disponibile ad aprire il proprio porto alle navi umanitarie. Si preannuncia dunque una lunga estate di polemiche sul tema migranti.

Giovanbattista Lanzilli