A Minori arriva il "polpo" di cittadinanza

Pesce fresco per i più bisognosi, l'iniziativa di un pescatore del posto

a minori arriva il polpo di cittadinanza

In attesa che arrivi dal Governo il sussidio alla povertà, nella cittadina della Costiera Amalfitana Salvatore ha deciso di fare qualcosa per i suoi concittadini mettendo a disposizione i polipi del golfo

Minori.  

Finisce l'era del “sospeso” inizia quella della “cittadinanza”. A Minori, per andare incontro alle esigenze dei più indigenti che non possono permettersi di comprare pesce fresco, un pescatore dal cuore grande e con altrettanta ironia, ha affisso alla sua barchetta un cartello con su scritto: “POLPI di CITTADINANZA”. Si concedono polpi appena pescati a cittadini indigenti. Per ottenerli – spiega ancora il pescatore – basta semplicemente avvicinarsi a questa barchetta quando al mattino torna dalla pesca. Firmato Salvatore Criscuolo.

In attesa che arrivi dal Governo il sussidio alla povertà, nella cittadina della Costiera Amalfitana il giovane pescatore Salvatore ha deciso di fare qualcosa per i suoi concittadini più bisognosi, mettendo a disposizione i polipi freschissimi pecsati al largo del Golfo di Salerno.

In tanti hanno mostrato di apprezzare l'iniziativa e sono andati a chiedere informazioni al giovane pescatore di Minori, qualcuno per sincerarsi che non fosse una bufala, qualcun altro, spinto da vero bisogno, per chiedere informazioni. E magari farsi suggerire anche un modo per cucinarlo.