Tutto pronto per rassegna "Grande musica a San Benedetto"

"La splendida chiesa medievale si aprirà alla musica classica durante il periodo Luci d'Artista"

tutto pronto per rassegna grande musica a san benedetto

Sei sono i concerti in programma:“Abbiamo fortemente voluto la collaborazione con l'associazione Scarlatti di Napoli che è un pilastro della musica da camera. Ascolteremo grandi talenti, anche del nostro territorio" spiega l'assessore Willburger.

Salerno.  

“La splendida chiesa medievale di San Benedetto si aprirà alla città e alla musica classica durante il periodo Luci d'Artista”, l’assessore alla cultura di Salerno, Antonia Willburger presenta così il programma della manifestazione “Grande musica a San Benedetto” che prevedrà sei concerti nel cuore del centro storico della città. “Si inizia il 16 novembre con un grande talento, il 24enne Filippo Gorini, vincitore di importanti concorsi internazionali, primo fra tutti il prestigioso concorso “Telekom-Beethoven” di Bonn“. A seguire, tanti concerti a cadenza mensile fino al 20 maggio.” Spiega l’assessore.

L’importante rassegna contribuirà a dare lustro alla città consentendo anche ai tanti talenti del territorio di avere un palcoscenico dedicato ed una vetrina d’azione. Fondamentale per l’organizzazione e la realizzazione della kermesse artistica è stata l’Associazione Alessandro Scarlatti, nata 100 anni fa con l’intenzione di divulgare e far conoscere la musica antica italiana e che con soddisfazione aggiunge questa manifestazione agli appuntamenti realizzati nell’anno del suo centenario. “La Scarlatti ha realizzato il primo concerto del 1919 e da quel momento ha prodotto sempre musica di alto livello. Non si è fermata neanche durante la guerra.” dichiara il presidente dell’associazione Scarlatti, Oreste De Divitiis.

“Abbiamo fortemente voluto la collaborazione con l'associazione Scarlatti di Napoli che è un pilastro della musica da camera della regione Campania e di tutto in mondo- continua Antonia Willburger - Abbiamo la possibilità di ascoltare grandi talenti, anche del nostro territorio. Suonerà, infatti, anche il docente del conservatorio Giuseppe Martucci, Costantino Catena, e il talentuoso Giuseppe Gibboni che adesso si esibisce sui palcoscenici di tutto il mondo.”

Il programma della manifestazione si articolerà in sei concerti con solisti ed ensemble di livello internazionale ed avrà come importante partner la Yamaha Europe. Ma la musica non sarà la sola protagonista della prestigiosa kermesse, essa sarà anche il veicolo con il quale avvicinarsi alla storia e, in particolare, al passato della città. Verranno organizzate, prima di ogni concerto, delle visite guidate volte alla scoperta dei luoghi storici di Salerno, un ulteriore dettaglio per promuovere la cultura e per far conoscere le nostre ricchezze, anche in vista dei tanti turisti previsti arrivare in città per la manifestazione Luci d’Artista: “Musica classica ma non solo, anche cori che si alterneranno all'interno delle chiese e momenti dedicati al cinema e alle mostre d'arte contemporanea. Tante offerte culturali che andranno ad arricchire il nostro contenitore principale che è Luci d'Artista.” Conclude l’assessore Willburger.
Sei appuntamenti con la grande musica da camera nel cuore del centro storico di Salerno: info e programma 16 novembre 2019
La manifestazione è promossa  dall'Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, dal Comune di Salerno, dall’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, dalla Yamaha Music Europe e la Santarpino pianofort.

Ecco il programma di “Grande musica a San Benedetto”:

Sabato 16 novembre, ore 19.30
FILIPPO GORINI, pianoforte
György Kurtag – Splinters; Robert Schumann – Kreisleriana op. 16;
Ludwig van Beethoven – Sonata in do minore op. 111

Venerdì 6 dicembre, ore 19.30
SUYOEN KIM, violino
Johann Sebastian Bach – Integrale delle Sonate e Partite per violino solo, secondo concerto
Partita n. 1 in si minore BWV 1002, Sonata n. 2 in la minore BWV 1003, Sonata n. 3 in do maggiore BWV 1005

Venerdì 10 gennaio, ore 19.30
COSTANTINO CATENA, pianoforte
Ludwig van Beethoven: Sonata quasi una Fantasia op. 27 n. 2, “Al chiaro di luna”; Robert Schumann: Faschingsschwank aus Wien. Fantasiebilder Op.26, Gesänge der frühe Op. 133; F. Liszt: Réminiscences de Norma, S.394

Venerdì 13 marzo, ore 19.30
GIUSEPPE GIBBONI, violino, FABIO SILVESTRO, pianoforte
Ludwig van Beethoven: Sonata n. 5 in fa maggiore, op. 24 La Primavera; Niccolò Paganini: Rondò La Campanella dal Concerto in si minore n. 2 per violino e orchestra, da 24 Capricci per violino solo n. 1,5,13,24; Henryk Wieniawski: Variations on an original theme op. 15

Venerdì 17 aprile, ore 19.30
AMATIS PIANO TRIO
Ludwig van Beethoven – Trio in si bemolle maggiore op. 11 Gassenhauer Trio; Dmitrij Šostakovic – Trio con pianoforte n. 1; Franz Schubert – Trio in mi bemolle maggiore op. 100 D. 929

Venerdì 15 maggio, ore 19.30
ROBERTO PROSSEDA, pianoforte
Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata in fa maggiore K. 533/494, Sonata in re maggiore K. 576; Felix Mendelssohn – 6 Lieder Ohne Worte; Rondo Capriccioso op. 14; Barcarola Veneziana op. 30 n. 6; Fantasia op. 28