"Alle donne vittime di violenza che non hanno più voce"

Inaugurata oggi una panchina rossa a pochi passi della Cittadella Giudiziaria di Salerno

alle donne vittime di violenza che non hanno piu voce
Salerno.  

Una panchina rossa nei pressi della Cittadella Giudiziaria è stata inaugurata questa mattina in occasionde della Giornata Internazionale contro la violenza delle donne. La panchina è stata collocata in Viale Unità d'Italia. Un gesto simbolico per rappresentare l’impegno nel contrasto alla violenza contro le donne. Come si legge sulla stessa "alle donne vittime di violenza che non hanno più voce". Questo l'obiettivo del progetto promosso dal movimento Stati generali delle donne, al quale hanno aderito Comune di Salerno, Unioncamere, la Camera di Commercio di Salerno, la Corte d'Appello di Salerno, il Comitato Provinciale per l'Imprenditoria Femminile.

Alla cerimonia hanno preso parte l'assessore alle Pari Opportunità Gaetana Falcone, il presidente della Corte d'Appello Iside Russo, il procuratore generale Leonida Primicerio, il vicepresidente della Camera di Commercio di Salerno Giuseppe Gallo e il presidente del Comitato per l'Imprenditoria Femminile Angela Pisacane.

"La donna vittima della violenza ha paura anche di incidere sulla stima scoiale della famiglia, ha paura delle reazione, della crescita dei bambini è sola e non si sente protetta. C'è da dire che sia nel distretto di Salerno che sul teritorio nazionale si registra un aumento significativo  di denunce che va ad incidere sul buco nero ,quello che io per anni avevo definito il silenzio delle innocenti" dichiara Iside Russo "Il problema non è punire e reprimere ma proteggere le vittime e prevenire".