De Luca a Salerno, nuovo incontro con i vincitori del concorso

Il Governatore è tornato all'Augusteo per incontrare i nuovi assunti: "Portate energia"

de luca a salerno nuovo incontro con i vincitori del concorso
Salerno.  

Secondo incontro questa mattina con i vincitori del concorso indetto dalla Regione Campania, che prenderanno servizio presso il Comune di Salerno. ll Governatore De Luca ha parlato, nuovamente, ai giovani vincitori. 

“Abbiamo incontrato altri cento giovani tecnici che iniziano a lavorare, cambiano la loro vita e danno la possibilità al Comune di rilanciarsi. Questo è il senso dell’incontro di questa mattina.” ha commentato il presidente De Luca.

“Una giornata importante per voi e per la vostra vita. Stiamo facendo un’operazione sociale di valore straordinario. Dobbiamo tenere gli occhi aperti fino a maggio quando metteremo la firma per un contratto a tempo indeterminato. Immissione di energie fresche nel comune di Salerno e non solo. Energie vitali. Non fatevi risucchiare dall’ordinaria amministrazione, non vi fate condizionare da quelli che avete al vostro fianco, stanchi. Lavorate per voi.” ha dichiarato nel corso dell’incontro il Governatore.

"Il piano per il lavoro varato dal Presidente darà una boccata d'ossigeno a tanti enti locali ormai dissanguati dai pensionamenti e al contempo rappresenta un'occasione di lavoro e di vita per tanti giovani di valore. È un momento importantissimo per loro, che entrano a far parte della famiglia comunale, e per noi che abbiamo bisogno di forze fresche, di entusiasmo, di volontà e capacità che, sono certo, i nuovi arrivi metteranno a disposizione dei nostri uffici." ha aggiunto il primo cittadino di Salerno, Vincenzo Napoli. A Salerno lavoreranno 189 nuove risorse, una provvista indispensabile come sottolineato anche dalla fascia tricolore. 

A margine dell’incontro, il presidente De Luca ha anche espresso il suo pensiero sulla situazione coronavirus in Regione Campania: “Per quanto riguarda il coronavirus bisogna fare attenzione. Stiamo valutando costantemente la situazione, non è drammatica a patto che ci sia senso di responsabilità da parte di tutti i cittadini. C’è stato un rilassamento preoccupante in queste settimane. Stiamo valutando misure da prendere. Ordinanze da fare. La prima riguarda gli arrivi in Campania, soprattutto dai paesi dell’Est Europa. La seconda è l’obbligo di fornire la carta d’identità al ristorante, almeno una per tavolo. Ci sono imbecilli che danno dati falsi, come si può essere così irresponsabili?”