Prova a portare droga in carcere al fidanzato: arrestata

Aveva 100 grammi di hashish nascosti nella vagina, divisi in tre bussolotti

prova a portare droga in carcere al fidanzato arrestata
Salerno.  

Era convinta di poter agire indisturbata e di riuscire a consegnare al fidanzato, detenuto nella casa circondariale di Salerno, una ingente quantità di hashish che aveva nascosto nella vagina. A mandare “in fumo” i piani di Angela Amoretti 22 anni di Torre Annunziata è stato il cane antidroga presente nel settore colloqui del penitenziario. Lo stupefacente, suddiviso in tre bussolotti, era destinato al 30enne Luigi Albergatore di Torre Annunziata, arrestato nel giugno scorso dopo una latitanza di quattro giorni e con precedenti per rapina e spaccio.

Notato lo stato di agitazione del cane che continuava ad aggirarsi intorno alla 22enne, gli agenti in servizio, sono immediatamente intervenuti sottoponendo a perquisizione personale Angela Amoretti. Il personale femminile del penitenziario ha trovato, occultati nella vagina, 100 grammi di hashish. Informato il magistrato di turno, la giovane è stata fermata e trasferita al pronto soccorso del “Ruggi” dove le è stata effettuata una ecografia addominale tesa a verificare l’assenza di ulteriore droga all’interno del corpo. Contestualmente, alcuni agenti penitenziari, guidati dal commissario capo Gianluigi Lancellotti, hanno raggiunto e perquisito, senza alcun esito, l’abitazione  l’abitazione di Torre Annunziata della 22enne. 

Questa mattina Angela Amoretti sarà trasferita in tribunale per la convalida dell’arresto. In passato già altri soggetti sono stati bloccati mentre tentavano di introdurre stupefacente nel penitenziario cittadino.

Pina Ferro