Appello Diele, chiesta la conferma della pena

All'attore in primo grado furono inflitti 7 anni e 8 mesi di pena.

appello diele chiesta la conferma della pena
Salerno.  

Conferma della condanna di primo grado per Domenico Diele. E’  quanto ha chiesto  il procuratore generale della Corte di Appello di Salerno al termine della requisitoria. L’attore 33enne di origini romane, accusato di omicidio stradale, in primo grado, con il rito abbreviato, è stato condannato  a 7 anni e 8 mesi per la morte della 48enne salernitana Ilaria Dilillo, avvenuta all'alba del 24 giugno del 2017 nel tratto salernitano dell'autostrada A2 del Mediterraneo.

Il 23 giugno del 2017, l'attore,  al volante di un'auto sulla Salerno-Reggio Calabria investì e uccise la donna in prossimità dello svincolo di Montecorvino Pugliano. Diele era alla guida sotto l'effetto di stupefacenti mentre la vittima stava rientrando a bordo del proprio scooter dopo una serata con amici. L'auto urtò violentemente lo scooter della donna che venne scaraventata a terra morendo sul colpo. La sentenza il 21 maggio.