Giacomaniello: "Una situazione divenuta oramai ingestibile"

«Sono anni che denunciamo questo scempio agli organi superiori»

giacomaniello una situazione divenuta oramai ingestibile
Salerno.  

Ennesimo episodio di disordine all'interno della casa circondariale di Salerno.
Stamattina si è scatenata una violenta rissa tra detenuti appartenenti a gruppi contrapposti: salernitani e napoletani. Tra i feriti anche un agente che ha riportato contusioni su più parti del corpo e ad un dito. 
Sul grave episodio è intervenuta anche la segreteria regionale della Uil Pa Polizia Penitenziaria:
«Sono anni che denunciamo questo scempio agli organi superiori ma come sempre accade, almeno fino ad oggi, le nostre istituzioni di fatto, non hanno messo concretamente in atto nessun tipo di azioni utili a debellare questi episodi facinorosi, oramai all'ordine del giorno che hanno di fatto ribaltato le dinamiche lavorative del mondo carcere. - ha sottolineato Daniele Giacomaniello -  Fortunatamente questa mattina, in quella determinata fascia oraria, erano presenti in istituto alcuni poliziotti in forza al Nucleo Operativo, che con spirito di abnegazione e senso del dovere, si sono portati immediatamente all'interno dell'istituto insieme al loro comandante, contribuendo a sedare il tutto, nel giro di qualche ora.
La situazione è diventata  oramai ingestibile e se il Prap  Campania o  il Ministero della Giustizia, non prendono provvedimenti concreti nel merito, temiamo fortemente che possa succedere qualcosa di veramente increscioso».