Lacrime e palloncini bianchi: Vittorio vive, 16 anni di amore

L'addio al giovanissimo morto in un incidente con il suo scooter a Salerno

lacrime e palloncini bianchi vittorio vive 16 anni di amore

Cori allo stadio Arechi durante il derby con il Benevento per ricordare il giovanissimo tifoso della Salernitana

Cetara.  

Cetara ha dato l'ultimo saluto al giovane Vittorio Senatore, morto a 16 anni a causa delle gravi ferite riportate in un incidente stradale con il suo scooter. Lo schianto sabato notte in via Benedetto Croce, a Salerno. Dolore, lacrime e tanti palloncini bianchi lasciati volare in cielo. Quando il feretro bianco è arrivato in piazza Fontana applausi, fumogeni con in sottofondo la canzone preferita di Vittorio “Un senso” di Vasco Rossi. Ieri a Cetara il sindaco Fortunato Della Monica, presente ai funerali, aveva proclamato il lutto cittadino. All'addio a Vittorio c'era poi anche tanti striscioni,

esposti fuori dalla chiesa di San Pietro Apostolo, nel comune della Divina, dove ieri pomeriggio si sono tenuti i funerali del 16enne. “Vittorio vive” si legge in uno dei cartelli affissi dagli amici.“Vittorio, sedici anni di amore pure, immenso, di gioia e allegria. Ti amiamo infinitamente”, così lo hanno salutato invece mamma Monica, papà Domenico e i fratellini Manuele, Nicholas e Myriam. Poi è la volta dei suoi compagni “Gli amici che non lo hanno mai lasciato solo, inseparabili per la vita”. Hanno voluto ricordare Vittorio anche i tifosi granata ieri sera allo stadio Arechi durante il derby con il Benevento. Cori per il 16enne grande appassionato di Salernitana.