Ordigno bellico fatto brillare al largo di Capo d'Orso

Risalente alla seconda guerra mondiale, il congegno conteneva circa 30 chili di esplosivo

ordigno bellico fatto brillare al largo di capo d orso
Salerno.  

Dopo il ritrovamento di un ordigno bellico avvenuto ieri a bordo della motonave Breydel nel corso delle operazioni di dragaggio del fondale del porto di Salerno, è stato immediatamente attivato il nucleo operatori specializzato al fine di rimuovere e disinnescare il congegno. Nel corso della giornata odierna, i palombari della Marina militare, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Salerno e sotto il coordinamento della Prefettura di Salerno, hanno fatto brillare l'ordigno al largo della costa salernitana.

Le operazioni si sono svolte in modo regolare prevenendo ogni potenziale pericolo per la sicurezza della navigazione, senza causare danni. L’ordigno bellico, risalente alla seconda guerra mondiale di fabbricazione americana e contenente circa 30 chili di esplosivo, è stato identificato, rimosso dalla nave e trasportato al largo di Capo d’Orso, in una zona di sicurezza individuata dall’autorità marittima in collaborazione con il responsabile delle operazioni di brillamento. La zona di mare è stata interdetta a qualsiasi attività mediante l'emanazione di un apposita ordinanza da parte della Capitaneria di Porto che ha provveduto, inoltre, a vigilare la zona delimitata mediante le proprie motovedette.