Lele, Pino e una notte d'amore: Eboli abbraccia i Negramaro

Sangiorgi ringrazia i fan per l'affetto dimostrato a Spedicato e ricorda Pino Daniele

lele pino e una notte d amore eboli abbraccia i negramaro
Eboli.  

L’amore è il cuore pulsante del loro tour. E non soltanto perché dà nome al “viaggio” nei principali palazzetti italiani dei Negramaro. In questi mesi difficili, si è rivelato soprattutto il collante che ha rafforzato il legame tra la band salentina e i suoi fan, creando quel vortice di energia positiva che si è respirato anche ieri sera al PalaSele di Eboli, in occasione della 14esima tappa (curata da Anni 60 Produzioni) del tour “Amore che torni”.

«Grazie per tutto l’amore che avete messo nei vostri pensieri per far tornare su questo pianeta il nostro fratello Lele», ha urlato dal palco Giuliano Sangiorgi, rivolgendo un pensiero a Lele Spedicato, il chitarrista della band costretto a rinunciare al tour - inizialmente in programma tra novembre e dicembre - per problemi di salute e ch’è stato sostituito sul palco dal fratello Giacomo. «Avete messo così tanto amore che, vi giuro, Lele l’ha sentito tutto, è tornato, tra poco tornerà sui palchi insieme a noi. Ed è stato un miracolo. Grazie, grazie, grazie per averci dato tutto l’amore del mondo», ha detto il cantautore pugliese in uno dei pochi momenti in cui la musica ha lasciato spazio alle parole.

Il Palasele, sold-out già da mesi, ha risposto con una pioggia di applausi, prima di tornare a saltare e scatenarsi sulle note dei principali successi dei Negramaro. Un mix tra passato e presente che ha lasciato senza fiato il pubblico proveniente da ogni angolo del Mezzogiorno. “Fino all’imbrunire” ha aperto una serata proseguita, a suon di canzoni, per oltre due ore. Ma nella notte del PalaSele c’è stato spazio anche per il ricordo. «Con tutto il cuore al nostro amico Pino», ha urlato Sangiorgi dal palco, rivolgendo lo sguardo al cielo dopo aver intonato “Terra mia” e “Quanno chiove”, omaggio all’indimenticato Pino Daniele. L'ennesima emozione in una notte d'amore.

foto di Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni