Ponte di Ognissanti: aperture straordinarie in provincia

Venerdì 1 novembre si potranno visitare il Castello Arechi e il museo archeologico di Padula

ponte di ognissanti aperture straordinarie in provincia

(e.c.) Aperture straordinarie nella giornata festiva di venerdì 1 novembre. Resteranno aperti, infatti, il castello di Arechi ed il Museo archeologico della Lucania di Padula dalle 9 alle 16. Resteranno chiusi invece gli altri siti d'interesse.

Inoltre cambiano gli orari di apertura al pubblico da domenica 3 novembre dei siti museali di Villa De Ruggiero di Nocera Superiore, del Museo Archeologico dell’Agro Nocerino di Nocera Inferiore, dell’Area Archeologica di Fratte.

Dal prossimo 3 novembre – afferma il Presidente della Provincia, Michele Strianese – avremo una diversa articolazione delle aperture al pubblico nella giornata di domenica di tre siti museali: il museo archeologico di Nocera Inferiore, l'area archeologica di Fratte e Villa De Ruggiero di Nocera Superiore. Saranno aperti tutte le domeniche dalle ore 9.00 alle ore 14.00 sia il museo archeologico dell'agro nocerino di Nocera Inferiore che l'area archeologica di Fratte, che in passato alternavano le aperture domenicali stagionalmente.  Sarà anticipata la chiusura al pubblico nelle giornate di domenica di Villa De Ruggiero di Nocera Superiore che chiuderà, solo la domenica, alle ore 15.00.

Cerchiamo di rendere fruibili i nostri spazi museali – spiega Strianese - sia nell’occasione del 1 novembre, pur essendo giornata festiva, che nelle giornate domenicali, al fine di intercettare i flussi turistici che in questi momenti sono previsti sul nostro territorio.

Chiaramente, sia per il nostro personale che per i dipendenti dell’Arechi Multiservice SpA che svolgono servizio di sorveglianza, custodia e guardiani presso i musei provinciali, è necessario un particolare sforzo organizzativo, vista la forte carenza di risorse umane a cui siamo costretti. Per questo ringrazio il settore pianificazione strategica e sistemi culturali, diretto da Ciro Castaldo, la consigliera provinciale delegata ai beni culturali, Paky Memoli e l’Arechi Multiservice SpA che si muovono in questa direzione”.