Agropoli, spiaggia invasa dalle alghe: ruspe al lavoro

L'intervento del Comune per liberare il litorale dalla posidonia: "Ma il mare è salubre"

agropoli spiaggia invasa dalle alghe ruspe al lavoro
Agropoli.  

Sono iniziati questa mattina i lavori di sistemazione della spiaggia della “marina”, presso il porto di Agropoli. I mezzi pesanti sono all’opera per liberare l’arenile dalla posidonia, spiaggiata in grosse quantità. Nelle prossime ore gli interventi partiranno anche sull’arenile adiacente a via Kennedy (nei pressi del lido "Azzurro").

Nel giro di pochi giorni, assicurano dal municipio salernitano, le spiagge interessate dagli interventi torneranno fruibili, così come le altre presenti ad Agropoli, sulle quali la pulizia viene effettuata a ritmi regolari, dal mese di febbraio.

"Sono iniziate le operazioni per sistemare le spiagge interessate da un notevole spiaggiamento di posidonia – hanno spiegato in una nota il sindaco Adamo Coppola e l’assessore al porto e demanio, nonché vicesindaco, Eugenio Benevento -. Ricordiamo che la posidonia è elemento chiave per la conservazione degli ecosistemi del Mar Mediterraneo e indice di salubrità del mare, ma i più preferiscono spiagge libere dalla stessa. Si procederà con lo stoccaggio in loco, non essendo intervenuta, al momento, alcuna normativa che permetta di smaltire la posidonia a costi abbordabili", spiegano i due rappresentanti della giunta agropolese che provano anche a rassicurare i turisti circa l'invasione di alghe sulle spiagge della città.