Raggiunti 25 casi Covid a Eboli, altri 2 positivi a Baronissi

Salgono a 21 i contagi a Castelle in Pittari

raggiunti 25 casi covid a eboli altri 2 positivi a baronissi

Ancora Covid in provincia di Salerno. Aumentano i tamponi positivi riscontrati nei vari comuni. In Cilento, dopo il nuovo contagio emerso questa mattina nel comune di Castellabate, si aggiungono due nuovi tamponi positivi a Caselle in Pittari. Sale così a 21 il numero di casi di Coronavirus in città, dopo il focolaio registrato all'interno di un'attività commerciale: "Dagli ultimi 40 tamponi effettuati ne sono risultati positivi due. Entrambe le persone positive sono collegate a precedenti persone contagiate e, per questo, già poste in quarantena fiduciaria. Questo dato ci induce, per tali motivi, a proseguire, con cauto ottimismo, verso la risoluzione definitiva del problema" Ha dichiarato il sindaco Giampiero Nuzzo.

Raggiunta quota otto contagi anche nel comune di Baronissi. Due nuovi tamponi positivi sono stati confermati dal primo cittadino Gianfranvo Valiante. Si tratta di un uomo e una donna residenti a Baronissi, di origine ucraina. "Non sono parenti né conviventi, entrambi sono ricoverati all’ospedale “Fucito”. L’Asl, che ha comunicato la notizia, ha provveduto, come da protocollo, a disporre isolamento dei familiari e delle persone con essi a contatto." Rende noto il primo cittadino. 

Sale a 25, poi, il numero di casi di coronavirus ad Eboli. Altre due persone sono risultate positive, la conferma arriva dal sindaco Massimo Cariello. Di questi 25 casi, 6 sono sintomatici e ricoverati presso strutture specializzate e in quarantena fuori città. Dopo la notizia del nuovo aumento di tamponi positivi, il primo cittadino fa sapere che è stata "Immediatamente attivata la procedura di isolamento fiduciario e riscritta l’anagrafe dei contatti. Numerosi, inoltre, continuano ad essere i tamponi effettuati con esito negativo."

"Dunque, pur nella sua complessità, la situazione è circoscritta e sotto osservazione ed è gestita quotidianamente ed in maniera eccellente dai sanitari della USCA in stretta collaborazione con i camici bianchi del Laboratorio di Biologia Molecolare dell’ospedale di Eboli che in questi mesi stanno svolgendo un lavoro egregio, e con l’Istituto Zooprofilattico. Un lavoro importante e certosino che coinvolge le forze dell’ordine che operano sul territorio, il Centro Operativo Comunale, la Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile." conclude la fascia tricolore.