Porta Ovest, Rocco: "60 assunzioni per consegnare il tunnel"

Il Presidente del Consorzio Arechi ha annunciato l'arrivo di altri dipendenti

porta ovest rocco 60 assunzioni per consegnare il tunnel
Salerno.  

Assodata la convenzione tra i due enti, Autorità Portuale e Autostrade, ora si pensa ai tempi per la realizzazione dell'opera Porta Ovest. Questa mattina durante le celebrazioni per la protettrice dei lavoratori di scavo Santa Barbara erano presenti il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e il Presidente del Consrozio Arechi Giuseppe Rocco. L'incontro di stamane è stata l'occasione per annunciare il via libera alla convenzione tra l'Autorità Portuale e Autostrade che permetterà di accelerare i tempi di consegna della galleria, fondamentale per sbloccare il traffico che congestiona la zona portuale con il viadotto Alfonso Gatto interessato dal costante via vai di mezzi pesanti. 

il Presidente Rocco ha colto l'occasione per esprimere soddisfazione e annunciare l'arrivo di nuove unità lavorative per permettere di completare l'opera in tempi celeri: “Sin dall'inizio di questo cantiere l'aspetto della convenzione è stato determinanate perchè era correlato alle modalità di avanzamento. Fino ad oggi abbiamo scavato con martelloni idraulici ma i metodi di scavo di galleria necessitano di microcariche e di un avanzamento che era correlato a questa gestione delle interferenze con la società Autostrade Meridionali. Finalmente questa mattina il Presidente della Regione Campania De Luca ci ha annunciato che la convenzione è in via di sottoscrizione e quindi noi immaginiamo che, dal momento della firma, nell'arco di sei mesi riusciremo ad avere i due diaframmi. I tempi di esecuzione sono comptabili, quindi intorno a maggio dell'anno prossimo potremo aprire i due sbocchi.

E' fondamentale l'apporto da parte della Regione Campania di 60 milioni di euro per risolvere il nodo di Cenricchiara perchè finita la galleria sarà determinanate avere lo sblocco di quelle che sono le soluzioni del traffico in quella zona

Dal 7 gennaio, giorno in cui il Consorzio Arechi ha avuto la possibilità di riavviare i lavori, ha potuto lavorare esclusivamente dai fronti di Cernicchiara quindi solo due lati. Allo stato attuale - conclude il Presidente Rocco - abbiamo sessanta unità a lavoro su tre turni con due società molto forti. Riusciremo a raddoppiare le unità ed essere più celeri nel completare questa opera strategica per la città di Salerno che finalmente potrebbe vedere la sua completezza entro il 2020".