Pagani, clima infuocato. Bottone contro Gambino

L'ex sindaco scrive al Prefetto e al ministro dell'Interno Salvini: "E' incandidabile"

pagani clima infuocato bottone contro gambino
Pagani.  

Clima tesissimo a Pagani, uno dei comuni salernitani dove domenica scorsa c’è stato il ballottaggio. La vittoria di Alberico Gambino si porta dietro degli strascichi giudiziari. Il sindaco uscente e sconfitto, Salvatore Bottone, ha fatto appello al Prefetto di Salerno denunciando l’incandidabilità del primo cittadino eletto.

Il riferimento è ad una sentenza della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso del consigliere regionale proprio contro la pronuncia di incandidabilità arrivata per Gambino dopo lo scioglimento del municipio salernitano per infiltrazioni camorristiche.

Bottone ha interessato, oltre al Prefetto, anche il Viminale. Ogni scenario ora è possibile, compreso quello di un clamoroso annullamento della proclamazione di Gambino, avvenuta giovedì.