Scafati: no a ex Equitalia, l'attacco della Lega

"Vista l’irricevibilità dell’emendamento non potevamo votare in maniera favorevole"

scafati no a ex equitalia l attacco della lega
Scafati.  

“Prendiamo atto della posizione e della responsabilità gravissima che il sindaco ci contesta. Per senso di responsabilità e di appartenenza e per la fiducia che nutriamo per il primo cittadino Cristoforo Salvati, ieri mattina abbiamo presentato un emendamento, già annunciato in maggioranza martedì sera, in cui limitavamo una eventuale attività dell’ex Equitalia per soli due anni e per i soli ruoli in imminente scadenza”. E' quanto affermano i consiglieri di Lega Serena Porpora, Giovanni Bottone e Arcangelo Sicignano dopo il consiglio comunale tenutosi ieri mattina al comune di Scafati in cui si è votato contro l'affidamento della riscossione coattiva dei tributi alla ex Equitalia.

“Parte della maggioranza ripropone un secondo emendamento portandolo in Consiglio e corredato dei pareri tecnici e dei revisori, che a detta dei sottoscritti non erano necessari. Abbiamo appreso – si legge nella nota - del secondo emendamento, solo con l’inizio della discussione all’ordine del giorno e solo in quel momento del mancato accoglimento del nostro emendamento per mancanza dei pareri.

Vista l’irricevibilità dell’emendamento non potevamo votare in maniera favorevole.

Continuiamo ad avere quella visione della città che il sindaco ci ha sempre prospettato negli incontri pre e post elettorali. Il nostro supporto e le nostre proposte sono a disposizione della città e del primo cittadino, un eventuale maggiore coinvolgimento nel progetto politico e nel governo di Scafati permetterà una maggiore consapevolezza e determinazione nei confronti dei temi che attendono risposte celeri e certe nell’interesse di tutti noi cittadini”.