Cavese, il saluto di Moriero: "Sarò un tifoso degli aquilotti"

Il tecnico, esonerato, ha affidato ai social il suo saluto alla piazza metelliana

cavese il saluto di moriero saro un tifoso degli aquilotti
Cava de' Tirreni.  

Due soli punti in classifica, la sconfitta al “Bonolis”, contro il Teramo, fatale per il prosieguo della sua avventura sulla panchina dei blufoncé. L'avventura di Francesco Moriero alla guida della Cavese è terminata dopo solo quattro giornate, ma senza rancore. Il tecnico salentino ha voluto salutare la piazza metelliana con un messaggio: "A prescindere da come è finita sarò un tifoso della Cavese e anche dei miei ragazzi. Un grazie enorme a chi lavora intorno alla società per il grande impegno e il cuore che mette per questi colori: abbraccio e saluto tutti. Spero, con tutto me stesso, che la Cavese possa raggiungere l'obiettivo prefissato.” Al suo posto, Salvatore Campilongo, che sarà presentato venerdì, alle 18,30, ed avrà il compito di imprimere la proverbiale sterzata sia in termini di risultati, sia per ciò che riguarda l'umore dell'ambiente, deluso per l'avvio di campionato, ben al di sotto delle aspettative. Il derby di domenica (ore 20,45), contro la Paganese, reduce dal 2-2 casalingo contro la Virtus Francavilla e imbattuta nelle ultime tre partite (una vittoria e due pareggi, ndr), rappresenterà uno scoglio tutt'altro che semplice da superare, ma da affrontare con il piglio giusto per iniziare con la proverbiale “iniezione di fiducia”.

Foto: cavese1919.it