Balata: asse forte tra Lega A e B

Così il presidente della Lega B dopo l'incontro con la Commissione composta anche da Lotito

balata asse forte tra lega a e b
Salerno.  

Ho trovato persone di alto profilo e autorevolezza. La cosa importante è che si è ricreata un’asse molto forte fra la Lega Serie A e la Lega B, come è sempre stato nel loro Dna. Condividiamo le strategie, le valutazioni e tutto quello che c’è da fare per il mondo del calcio“. Così Mauro Balata, presidente della Lega B, al termine del faccia a faccia con la Commissione ristretta della Lega Serie A composta dal commissario Carlo Tavecchio, dal presidente della Lazio Claudio Lotito, quello del Torino Urbano Cairo, gli ad di Juve e Milan Beppe Marotta e Marco Fassone, per discutere dei programmi e delle proposte della Lega Serie A in vista delle elezioni federali del 29 gennaio. “L’asse fra le due principali Leghe esiste in tutte le Federazioni europee“, ha aggiunto.

Alla domanda se è stato già individuato un nome da candidare, Balata ha risposto: “Noi abbiamo idee da far valere, ma non abbiamo nomi. Siamo collegati alla Lega di A e siamo convinti avremo un nome autorevole“. Non è da escludere la convergenza su uno dei tre candidati di fatto già in pista. “Non abbiamo pregiudizi nei confronti di nessuno, ma prima dovremo valutare i programmi e poi prenderemo le nostre decisioni con grande trasparenza“. Sugli argomenti di cui si è discusso con la Lega Serie A, il presidente della Lega B ha concluso: “C’è una visione comune molto forte in materia di sviluppo dei settori giovanili e sulla funzione che la B ricopre. Poi abbiamo parlato della sostenibilità finanziaria e della rappresentanza federale che non è un tema secondaria. Ci sono una serie di idee anche in tema di giustizia sportiva che vogliamo affrontare“.

M.G.