Malore in vacanza: corsa contro il tempo da Ischia ad Ariano

Trasferimento in elicottero da parte del 118 verso l'ospedale Frangipane

malore in vacanza corsa contro il tempo da ischia ad ariano

Si tratta, come già riferito in un precedente articolo pubblicato stamane, del terzo trasferimento nel giro di poche ore nella struttura arianese di via Maddalena...

Ariano Irpino.  

E' stata colta da infarto mentre era in villeggiatura ad Ischia. Corsa contro il tempo in eliambulanza per una donna napoletana di mezza età verso il pronto soccorso dell'ospedale Sant'Ottone Frangipane di Ariano Irpino. Rapidissima come sempre la macchina dei soccorsi coordinata dalla centrale operativa del 118 campano.

L'elicottero ha atterrato nella pista di via Maddalena dove ad attenderlo vi era un'ambulanza che ha provveduto a sua volta a trasportare la donna nel vicino ospedale. Dopo le prime cure prestate in maniera scrupolosa come sempre dai sanitari del pronto soccorso è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva di cardiologia dove i medici guidati dal primario Gennaro Bellizzi faranno di tutto per salvarla. Un reparto all'avanguardia più volte dimostratosi salvavita.

Si tratta, come già riferito in un precedente articolo pubblicato (LEGGI) stamane, del terzo trasferimento nel giro di poche ore nella struttura arianese di via Maddalena diretta da Oto Savino. Nella notte due pazienti, con fratture di femore sono giunti da Avellino e Caserta in ortopedia dove si trovano attualmente ricoverati in attesa di essere sottoposti a trattamento chirurgico. 

Sul posto per garantire le operazioni di atterraggio e decollo dell'elicottero, i Vigili del Fuoco del locale distaccamento di via Variante Maddalena e una volante della Polizia del Commissariato Ciriaco di Roma.

Struttura purtroppo non efficiente al massimo, con la presenza di alberi sporgenti e ciuffi di erbacce su gran parte della pista. Per tutelare la privacy della donna dai soliti occhi curiosi di "spettatori del dolore" fermi a piedi e in auto accanto alla ringhiera della strada panoramica, i Vigili del Fuoco hanno dovuto utilizzare le loro giacche, intorno alla barella.

Un problema che persiste da tempo e che nonostante le tantissime sollecitazioni degli stessi elicotteristi del 118 non si riesce purtroppo a risolvere. 

Gianni Vigoroso