Maltempo: allagamenti, danni, disagi e proteste ad Ariano

Sotto accusa la mancata regimentazione delle acque

maltempo allagamenti danni disagi e proteste ad ariano

La segnalazione...

Ariano Irpino.  

Da un lato giove pluvio che non perdona, dall'altro la cronica mancata regimentazione delle acque in Irpinia.

Una grave situazione ad Ariano in modo particolare, denunciata più volte negli anni scorsi dal compianto maresciallo della Polizia Municipale Giuseppe Cocca.

Una giornata da dimenticare, quella di ieri nelle campagne a nord della città letteralmente allagate. Ma andiamo con ordine. Creta, la famosa contrada che attende l'arrivo di Vincenzo De Luca, dove la Protezione Civile ha stanziato i fondi per un intervento di somma urgenza mai effettuato e che però non potrà mai risolvere del tutto la situazione, è un pantano, stesso discorso per Brecceto e bivio Arnola-San Liberatore. 

Da qui l'appello dei residenti a tutti i candidati sindaco, nessun eslcuso: "I comizi, con i relativi big della politica, facciamoli all'aperto in queste zone, piuttosto che in una sala. Venite a vedere in che condizioni viviamo." Alla protesta si unisce anche Masciano, Santa Regina e la Valle del Cervaro, per lo stato di abbandono in cui versa il manto stradale lungo il tratto che da Montaguto porta a Foggia. Situazione piuttosto critica in località Cariello. I residenti: "Qui è davvero terzo mondo."