Due offerte per l'Us Avellino. La parola ai commissari

Due professionisti intermediari di due distinti gruppi imprenditoriali

due offerte per l us avellino la parola ai commissari
Avellino.  

Inizia a muoversi qualcosa per rilevare l’Us Avellino e inizia a riempirsi la casella delle Pec.

Il sindaco Gianluca Festa, a margine della conferenza stampa sul bilancio delle Universiadi, ha annunciato che all’attenzione dei commissari e del custode giudiziario sono arrivate due manifestazioni di interesse da parte dell'avvocato Teodoro Reppuccci e dal dottore commercialista Enrico Maria Garau, come intermediari di due distinti gruppi imprenditoriali.

Il sindaco non si svela chi sono gli imprenditori interessati ma lascia intendere che una delle due manifestazioni possa essere arrivata dall’imprenditore Angelo D’Agostino e dichiara: «Qualora fosse vero, credo che tutta la piazza ne possa essere contenta. D'Agostino è un figlio di questa terra". Resta da capire se D'Agostino si muoverà da solo o con il supporto della famiglia Preziosi, che potrebbe scendere in campo con il figlio di Enrico, Fabrizio. 

L'altra offerta sarebbe riconducibile ad un imprenditore di fuori provincia, Roberto Felleca già proprietario del Como, club che aveva riportato in serie C e che inizierebbe quest'avventura con il supporto del manager Ninni Corda. I due avrebbero anche individuato in Sandro Pochesci il nuovo allenatore biancoverde.  

Gli avvocati hanno fatto richiesta di entrare in possesso di tutta la documentazione finanziaria del club biancoverde per poi poter formulare un'offerta congrua per l'acquisizione della società. 

Ora resta da capire se i commissari giudiziali e l'amministratore giudiziario giudicheranno congrue le offerte che arriveranno. 

Festa ha parlato anche della Scandone che vive una situazione oggettivamente più complicata del calcio. “Farò di tutto per salvarla, rifarei quello che ho fatto finora perchè dovesse morire la Scandone e con lei le gioie, i dolori e i sacrifici di questi anni non sarebbe più la stessa cosa. Qualsiasi altro club verrà non sarà mai la Scandone”

Clicca sul pulsante "Play" per ascoltare l'intervista al sindaco Gianluca Festa su U.S. Avellino e Scandone Basket