Smog, Festa: "Chiudere al traffico non è la soluzione"

Il sindaco del capoluogo pronto a rivedere il patto anti-inquinamento con l'hinterland

smog festa chiudere al traffico non e la soluzione
Avellino.  

Il sindaco Gianluca Festa è pronto a convocare i primi cittadini dei comuni dell'hinterland per rivedere il protocollo anti-inquinamento sottoscritto a giugno con il commissario straordinario Giuseppe Priolo in Prefettura. Festa lo annuncia a margine della conferenza stampa di presentazione del Ferragosto avellinese.

“Ove mai ci saranno altri sforamenti valuteremo l'opportunità di chiudere al traffico ma rimango della idea che ho sostenuto in campagna elettorale: una cosa è la valutazione sul da farsi, altra cosa è l’evidenza dei fatti. Ritengo che il problema non sia rappresentato dallo smog prodotto eventualmente dalle auto e quindi la chiusura al traffico non è la soluzione giusta".

"Pur apprezzando e rispettando il lavoro svolto da chi mi ha preceduto non lo condivido appieno. Non si può chiedere il sacrificio solo e sempre alla comunità avellinese. Se c’è un problema bisogna condividerlo. Occorre tener conto del traffico autostradale, di quello di Pianodardine e di Torrette che incidono sicuramente sui valori della qualità dell'aria di Avellino e quindi non possiamo sottovalutare tutto ciò che si muove attorno al capoluogo”.