ESCLUSIVO/"Ecco cosa direbbe Padre Pio oggi ai politici"

Parla a Ottopagine Padre Marciano Morra, ultimo dei frati cappuccini viventi molto vicino al Santo

Il monito di Padre Marciano Morra, sull'attuale momento politico e il dramma migranti...

Padre Marciano Morra, l'ultimo dei frati cappuccini viventi che è stato accanto a Padre Pio, assistendo da vicino al fenomeno delle stimmate e ad alcuni miracoli del Santo, si racconta.

Uno sguardo in un primo momento diffidente e poi il sorriso unito alla sua simpatia. Padre Marciano Morra, testimone della vita miracolosa di Padre Pio, sta trascorrendo qualche giorno di riposo a Monteleone di Puglia. E' qui abbiamo avuto il piacere e l'onore di incontrarlo a casa di sua sorella, persona squisita e dalle grandi doti umane. 

La sua prima opinione è sull’attuale e delicato momento politico della nostra Nazione. Ecco casa direbbe Padre Pio oggi ai politici. 

"E' inutile fare tavole rotonde. Rispettate le persone. Bisogna partire dal senso vero della giustizia, l'amore verso il prossimo. I vari partiti, ognuno, al monento opportuno pensano a se stessi. Non c'è la cultura del bene comune e quindi il progresso non potrà andare avanti."

Padre Pio seguiva tutto, analizzava, pensava, guardava e scuoteva i politici: "Addirittura, ha scritto una lettera a De Gasperi, invitandolo a non approvare la riforma agraria. Un fatto grosso. Le sue parole furono ignorate ed è stato un grande fallimento, direi colossale."

Oggi, quindi, qual è il messaggio attuale?: "Se si vuol salvare il mondo, bisogna mettere la testa a posto tutti quanti. E cominciare a vivere, rispettando l'alto, amando l'altro. Smetterla con questo fatto, chi sta male se ne stia a casa propria."

Poi una curiosità di Padre Pio sui giornalisti: "Li riceveva spesso, si intratteneva a parlare. Una volta disse loro: Adesso vi racconto io una barzelletta, fa proprio per voi. Non ve la prendete, ridiamo un pò. I giornalisti non dicono la verità, neppure per sbaglio. Questo è Padre Pio e forse ha avuto ragione."