Festa: Domenica si accende il Natale. Luci ed eventi in città

Il sindaco risponde ai cittadini nella diretta social anche sul Calcio Avellino

festa domenica si accende il natale luci ed eventi in citta
Avellino.  

Sarà Natale di tradizione e si parte domenica Otto Dicembre. Lo annuncia il sindaco Gianluca Festa nella sua lunga e articolata diretta social, in cui ha affrontato tanti argomenti dell'attualità nel capoluogo. Domenica si accendono le luminarie ad Avellino. Tra commenti e visualizzazioni il primo cittadino non si è negato al confronto.Tra le novità l'arrivo delle casette dell'acqua. Saranno dieci. La delibera è stata approvata ieri e Festa assicura l'arrivo del bando per l'assegnazione dei luoghi dove i cittadini potranno servirsi.Tra i commenti spuntano richieste di più sicurezza nel capoluogo. “Abbiamo affidato i lavori per rifare il manto stradale di Via Carducci. Spero che i lavori partano al più presto”. Ma in città c'è anche tutto il disagio per i marciappiedi colabrodo.Ma il sindaco riflette e annuncia iniziative anche per eliminare le barriere architettoniche in città e anche una serie di iniziative dedicate ai diversamente abili. Sul tema della mobilità il sindaco ha spiegato che il passaggio decisivo sarà quello della delocalizzazione del terminal dei pullman. Ma non solo. si punta a risolvere annose questioni, come quella di via Cupa Muti un vero e proprio caso nel centro storico. Franata e chiusa, la strada rappresenta un prezioso collegamento tra vin Tedesco e Rione Parco. Uno storico camminamento che deve tornare ad essere percorribili per ragioni di necessità, servizio ma anche di sicurezza. “Sto immaginando di entrare in possesso della proprietà del Rubilli per far sì che si possa risolvere in maniera concreta il problema. Non vorrei intervenire oggi con un palliativo e tra sei mesi o un anno essere punto e a capo. Serve un intervento definitivo e per questo il comune deve entrare in possesso delle proprietà”.

Altro tema caldo di queste ore è il futuro dell’Us Avellino. “Noi teniamo a cuore il club, la sua storia, la sua tifoseria, al di là di chi continuerà – spiega e ragiona il primo cittadino – ci auguriamo che tutto vada per il verso giusto. Vedremo domani (oggi per chi legge ndr) che cosa accadrà (il riferimento è alla pronuncia del Tribunale in udienza sull’istanza di fallimento, ndr). Noi teniamo alle sorti del club. Credo che la trattativa Izzo, obiettivamente, non abbia più prospettiva concreta.