Amianto abbandonato. Il sindaco: «Gesto indegno»

E' successo a Borgo Ferrovia. La risposta del Comune

amianto abbandonato il sindaco gesto indegno
Avellino.  

Erano stati trovati pannelli di eternit davanti ai cancelli della scuola primaria di Borgo Ferrovia. La rivolta di mamme e residenti è stata immediata. «È l’ennesimo atto criminale perpetrato da soggetti che immaginano di poter scaricare sul bilancio del Comune i costi ingenti di smaltimento di questi materiali, mettendo al contempo a rischio la salute della popolazione - spiega l'amministrazione in una nota diramata a mezzo stampa -. Gli abbandoni di rifiuti di questo genere avvengono nei posti più impensati, quindi è molto difficile cogliere sul fatto i responsabili.

Con queste condotte i cittadini perbene che vivono ad Avellino non hanno nulla a che fare. Occorre però che tutti si sentano investiti del dovere di denunciare simili comportamenti. Per questo la Polizia Municipale (contattabile al numero 0825/200726) è a disposizione per raccogliere qualsiasi segnalazione e ricevere eventuale documentazione fotografica.

Infine è bene chiarire  che il procedimento di rimozione dei rifiuti è particolarmente rigoroso e non consente l’intervento immediato quando tra i materiali rinvenuti vi sia la presenza di amianto. In tal caso, infatti, bisogna procedere alla messa in sicurezza dei rifiuti coprendo il materiale con cellophan a doppio telo, delimitando l’area con nastro rosso e bianco ed apponendo un cartello con la scritta “Presenza di rifiuti pericolosi contenenti amianto”. Successivamente la ditta incaricata della rimozione dovrà predisporre, ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008, apposito Piano di lavoro, che sarà trasmesso all’ASL. Solo dopo l’assenso da parte dell’ASL si potranno avviare le operazioni di rimozione». 

Redazione