Pronto Soccorso Moscati in affanno: "Riprendiamo patto ospedale-territorio"

Il presidente Sellitto: "Pronti a collaborare nel nuovo corso della sanità irpina"

pronto soccorso moscati in affanno riprendiamo patto ospedale territorio
Avellino.  

Pronto Soccorso del Moscati in affanno, si teme un agosto rovente. In forte aumento gli accessi al reparto di emergenza, legati soprattutto al gran caldo di queste settimane.

Il presidente dell'Ordine dei Medici Franco Sellitto non è sorpreso: “Purtroppo era prevedibile. Tra ferie, contagi covid e cronica carenza di personale, ci risiamo con l’emergenza. Noi, come medicina territoriale, stiamo venendo in soccorso ma purtroppo i pazienti bypassano i nostri ambulatori e vanno direttamente in ospedale, anche per malanni facilmente guaribili da noi".

"Le criticità - prosegue - sono imputabili anche agli accessi da fuori provincia. Credo sia una situazione che non migliorerà mai se non si rende più efficiente l’ospedale di Nola".

Infine Sellitto lancia un appello a Ferrante e Pizzuti: “Io non ho mai avuto l’onore di essere ricevuto in ospedale, questo significa che il territorio viene ignorato. Chiedo a Pizzuti: riprendiamo quel patto Ospedale-Asl-Territorio, noi siamo a disposizione”.