Minaccia di lanciarsi nel vuoto: salvato dai soccorsi|FOTO

Castelfranci. Da quattro ore un 48enne minaccia di impiccarsi. Un mediatore cerca di convincerlo.

minaccia di lanciarsi nel vuoto salvato dai soccorsi foto

L'uomo, un 48enne di Castelfranci, ha legato una corda a un albero e minaccia di farla finita. In basso uno strapiombo di alcuni metri.

Caposele.  

 

di Andrea Fantucchio  

Una corda appesa a un albero, in basso uno strapiombo di alcuni metri in quella zona di campagna. Un 48enne minacciava di impiccarsi. Ora i carabinieri sono riusciti a farlo desistere dal suo intento. A Castelfranci, da questa mattina intorno alle 13.00, la comunità stava vivendo ore di apprensione. L'uomo si era recato in Contrada Baiano e, dopo aver appeso la corda a un albero, ha minacciato di farla finita. Si tratta di una zona rurale non lontano da una strada molto trafficata. Non distante si trova una fabbrica che si occupa della produzione di materiale utilizzato nei prefabbricati metallici (A fine articolo tutte le foto dei soccorsi). 

L'allarme e poi le minacce: «Mi uccido»

I familiari si sono accorti della sua scomparsa e hanno immediatamente chiamato le forze dell'ordine. L'uomo, secondo una prima ricostruzione, si sarebbe allontanato da casa questa mattina. Sconosciute, al momento, le ragioni alla base del gesto. Il 48enne ha perso la madre da poche settimane ma non è ancora chiaro se quanto accaduto questa mattina sia riconducibile a quel lutto.  

In azione una task force di soccorsi e un mediatore

Sul posto è arrivato un mediatore dell'Arma che è riuscito a convincere il 48enne a scendere a raggiungere i soccorritori. Si tratta del comandante della stazione di Volturara Irpina, il maresciallo maggiore, Vincenzo Baldassarre. Sul luogo dell'accaduto sono intervenute diverse pattuglie dei carabinieri, non solo della stazione locale ma anche della compagnia e della stazione di Montella, dirette rispettivamente dal comandante, Rocco De Paola, e dal luogotenente, Stefano Nazzaro. Anche i vigili del fuoco sono intervenuti in Contrada Baiano per dare un supporto ai soccorsi, così come un'ambulanza. Intorno alla zona si è presto creato anche un folto capannello di curiosi. Fortunatamente è arrivato il lieto fine.