Liceo Mancini, la consegna della perizia slitta a settembre

Proroga per la data di consegna della perizia redatta dall'ingegnere scelto dal gip.

liceo mancini la consegna della perizia slitta a settembre

L'udienza di oggi, davanti al gip, rientra nell'inchiesta sulla sicurezza dell'edificio scolastico avellinese.

Avellino.  

 

di Andrea Fantucchio 

Slitta al 4 settembre la data di consegna della relazione affidata all'ingegnere Maurizio Perlingieri, perito nominato dal Gip del Tribunale di Avellino, Vincenzo Landolfi, nell'inchiesta sulla sicurezza del liceo scientifico Pasquale Stanislao Mancini, struttura sotto sequestro da alcuni mesi.

Nuova proroga per la consegna della perizia

Oggi il magistrato, nonostante l'opposizione della Procura, ha concesso una proroga dei tempi. Richiesta dall'ingegnere anche alla luce di un programma necessario per dei test per il quale dovrà rivolgersi a una terza persona. L'udienza nella quale sarà discussa la consulenza è fissata per l'11 settembre.

La relazione, che mira a stabilire il grado di sicurezza della storica struttura scolastica di via De Conciliis, conterrà anche le sei prove di carico richieste dal gip oltre a una serie di altri accertamenti.

Questo pomeriggio, in aula, oltre al procuratore Rosario Cantelmo e al magistrato titolare dell'inchiesta, Roberto Patscot, era presente l'ingegnere della Provincia, Giovanni Micera, difeso dall'avvocato Nello Pizza sostituto dal legale Nicola D'Archi. La Provincia si è affidata al penalista Luigi Petrillo. 

Intanto i genitori chiedono di fare in fretta

La relazione del perito è attesa con impazienza dai genitori e dagli studenti che frequentano il liceo Mancini. E che sperano di tornare presto nella storica sede di via De Conciliis. In proposito hanno anche inviato una serie di lettere ai giudici del tribunale, al Procuratore e agli enti preposti alla sicurezza scolastica. L'indagine, affidata al pool di magistrati coordinati da Cantelmo, mira a far luce sulla sicurezza di una serie di strutture scolastiche di Avellino. Gli inquirenti, per le indagini, si sono affidati al nucleo investigativo dei carabinieri di Avellino.