Incidente a Cervinara, autorizzato espianto organi di Danilo

Morte cerebrale. I genitori del 33enne hanno autorizzato l'espianto degli organi.

incidente a cervinara autorizzato espianto organi di danilo
San Martino Valle Caudina.  

 

di AnFan 

Danilo Ciaramella non ce l'ha fatta. Morte cerebrale, dopo quattro giorni di ricovero all'ospedale Rummo di Benevento. Dove era arrivato dopo un violento incidente in via Lagno a Cervinara. Lo psicologo 33enne di San Martino Valle Caudina stava tornando a casa quando la sua auto è sbandata finendo fuori strada. Un impatto terribile che gli ha provato diversi traumi in tutto il corpo. E un grumo di sangue in testa che non si è mai ridotto e ha impedito ai medici di operarlo. I suoi familiari, quando è stata dichiarata la morte celebrale, hanno dato l'autorizzazione all'espianto degli organi, sul quale dovrà pronunciarsi un'apposita commissione.

La notizia ha distrutto il paesino di San Martino dove lo giovane psicologo, che si stava specializzando a Milano, era molto conosciuto. «Il Bomber» per gli amici: lo ricordano sempre disponibile, solare, generoso. Nel lavoro e nella vita di tutti i giorni. Il suo vuoto – come hanno scritto in molti sul suo profilo social – non potrà mai essere colmato.