La maestra: mai schiaffeggiato quella bimba. Querela la mamma

Monteforte. Risponde la prof accusata di aver schiaffeggiato una alunna.

la maestra mai schiaffeggiato quella bimba querela la mamma
Monteforte Irpino.  

 

di Andrea Fantucchio 

«Non ho mai schiaffeggiato quella bambina». La maestra, Silvana Festa, risponde all'accusa di aver colpito un alunna durante l'orario di lezione. L'episodio sarebbe avvenuto alla scuola elementare “Don Milani” di Monteforte Irpino, dove l'insegnante lavora da diversi anni. I genitori della piccola, che frequenta la prima elementare, avevano denunciato la maestra ai carabinieri e alla dirigenza scolastica.

L'insegnante offre a Ottopagine.it una versione diametralmente opposta. Oltre a negare con forza l'episodio, aggiunge di aver a sua volta querelato la mamma della bambina e alcuni parenti, che l'avrebbero aggredita verbalmente all'ingresso della scuola. L'episodio al centro delle polemiche risale a mercoledì. La bambina, dopo essere tornata a casa, aveva il visto arrossato. «Che è successo?», le aveva chiesto la madre preoccupata. La figlia aveva raccontato dello schiaffo subito. I genitori erano andati prima in ospedale e, dopo aver fatto visitare la bimba, avevano proceduto con la querela ai carabinieri. Oltre a informare la preside.

La versione è stata confermata anche dal padre dell'alunno, Giulio, raggiunto a telefono da Ottopagine.it: «Mia moglie, quando ha visto il viso arrossato della piccola, si è subito preoccupata. Poi la bambina ha raccontato cosa è successo e abbiamo proceduto, dopo la visita in ospedale, alla denuncia». 

Il giorno successivo all'episodio contestato – secondo il racconto dell'insegnante – ci sarebbe stato il litigio davanti scuola. La madre avrebbe insultato la docente che ha deciso di denunciarla. 

L'episodio ha “spaccato” la comunità di Monteforte Irpino. Da una lato il racconto dei genitori, dall'altro i parenti di altri alunni che hanno avuto Silvana Festa come insegnante e hanno deciso di manifestarle tutta la propria solidarietà.

Adesso toccherà alla dirigenza scolastica - che non ha sospeso l'insegnante - avviare una indagine interna per ricostruire l'episodio. Intanto procede anche l'inchiesta dei carabinieri che adesso dovranno appurare sia la versione dei genitori della piccola, sia quella dell'insegnante.