Agguati armati: 32enne si costituisce e finisce in ospedale

Giuseppe De Martino si è consegnato ai carabinieri. Ora si trova al Rummo di Benevento.

agguati armati 32enne si costituisce e finisce in ospedale

E' accusato di tentato omicidio e lesioni aggravate, oltre che del porto abusivo di armi. L'uomo non è riuscito a rendere dichiarazioni spontanee perché ha avuto un malore improvviso.

Cervinara.  

 

di Andrea Fantucchio 

Si è appena costituito ai carabinieri uno degli indagati coinvolti negli agguati armati di questa notte fra Cervinara e San Martino Valle Caudina, nei quali sono rimasti feriti due ragazzi: un 22enne di Cervinara e un 29enne di San Martino Valle Caudina.

Giuseppe De Martino, 32 anni, difeso dagli avvocati Valeria Verrusio e Angelo Adamo, si è presentato spontaneamente dai carabinieri. Poi ha avuto un malore improvviso e non ha potuto rendere dichiarazioni, ora si trova piantonato dai militari al Rummo di Benevento. 

L’indagato è accusato di tentato omicidio per la sparatoria di San Martino e lesioni aggravate in relazione al ferimento di Cervinara, oltre che del porto e la detenzione abusiva di armi. Il pubblico Ministero, Paola Galdo, ha emesso nei confronti del 32enne un decreto di fermo. I carabinieri ora stanno eseguendo delle perquisizioni alla ricerca della pistola che ha fatto fuoco.

De Martino - stando a una prima ricostruzione - avrebbe preso parte a entrambi gli episodi avvenuti ieri sera in Valle Caudina. Poco dopo le 19, a Cervinara, nella frazione di Ferrari, non lontano dalla Abbazia di San Gennaro, un 22enne è stato raggiunto da due uomini a bordo di una moto di grossa cilindrata, con il volto coperto da un casco integrale, che hanno fatto fuoco. Un colpo di pistola ha ferito il bersaglio all’altezza della caviglia destra. Meno di due ore più tardi un episodio analogo è accaduto a San Martino Valle Caudina. Dove una coppia di uomini, a bordo di una Fiat 500 bianca, ha raggiunto un 29enne e ha fatto più volte fuoco, ferendolo a un piede. Per lui è stato disposto il ricovero al “Fatebenefratelli” di Benevento.

A occuparsi delle indagini la compagnia di Avellino, guidata da Costantino Coppola, e le stazioni di San Martino Valle Caudina e Cervinara, affidate rispettivamente al comando di Franco Rianna e Gianluca Contini. Intanto i militari stanno battendo palmo a palmo la Valle Caudina e avrebbero identificato anche il complice. La sua cattura potrebbe essere molto vicina.