Rissa davanti all'Eliseo: assolti i fratelli di Atripalda

Il giudice accoglie la tesi difensiva: furono vittime del pestaggio

rissa davanti all eliseo assolti i fratelli di atripalda
Avellino.  

Rissa davanti all’ex cinema Eliseo: assolti due giovani. Il giudice monocratico del tribunale di Avellino Gennaro Lezzi ha condiviso la tesi difensiva dell'avvocato Dario Cierzo e dell'avvocato praticante Assia Iannaccone, mandando assolti due fratelli di Atripalda per non aver commesso il fatto.    

In aula, questa mattina i due difensori hanno dimostrato che in realtà i ragazzi non furono coinvolti ma vittime del pestaggio.

I fatti si verificarono ad aprile del 2018. Sei in tutto i giovani coinvolti, tra i 15 e e 17 anni, più i due fratelli, all’epoca appena maggiorenni. Alla base dell’aggressione avvenuta con calci, pugni e colpi di bastoni chiodati, futili motivi. Uno sguardo di troppo alla fidanzatina di uno dei quattro minorenni rivolto da uno dei due fratelli atripaldesi. Provvidenziale fu l’intervento degli agenti della Sezione Volanti, coordinati del vicequestore Elio Iannuzzi, che evitò conseguenze più gravi. Ad avere la peggio i due fratelli che rimediarono lesioni guaribili in una decina di giorni. I minorenni, invece, furono segnalati alla procura dei Minori di Napoli che aprì un procedimento penale a loro carico. E oggi, a distanza di due anni e mezzo si chiude il processo per i due fratelli.