Avellino. Vietato entrare in tribunale con pantaloncini corti

Il nuovo decreto del presidente Vincenzo Beatrice: abbigliamento adeguato, nonostante il caldo

avellino vietato entrare in tribunale con pantaloncini corti
Avellino.  

Da oggi in tribunale si entra soltanto con abiti adeguati. A stabilirlo è il presidente del tribunale  di Avellino Vincenzo Beatrice che con il decreto numero 79/2021 stabilisce che per accedere al tribunale bisogna avere un abbigliamento adeguato.

Il presidente del tribunale 

Rilevato che:

- in generale, dalla quotidiana esperienza risulta che le persone che accedono agli uffici giudiziari del circondario vestono abbigliamento adeguato al decoro degli Uffici Giudiziari e al rispetto delle funzioni nei medesimi svolte;

- tuttavia, con l'avvento della stagione calda si è constatato che sono comparsi all'udienza o si sono presentati presso gli uffici di cancelleria uomini abbigliati con pantaloni corti, ossia quelli il cui margine inferiore non raggiunge la caviglia;

- tale abbigliamento non appare consono al decoro e al rispetto sopra menzionati, i quali vanno tutelati attraverso specifica inibizione;

- appare in ogni caso opportuno richiamare ogni usuario degli uffici giudiziari a dignitosi comportamenti;

di concerto con il Procuratore della Repubblica e con il Magistrato Coordinatore dell'Ufficio di Sorveglianza

DISPONE

quanto segue

1) Il personale addetto alla custodia degli ingressi degli immobili adibiti a sedi giudiziarie del circondario non consentirà l'accesso ad uomini abbigliati con pantaloni corti, ossia quelli il cui margine inferiore non raggiunga la caviglia

2) E' comunque vivamente raccomandato a tutte le persone di adottare un complessivo abbigliamento rispettoso della dignità degli Uffici Giudiziari e delle funzioni nei medesimi svolte.

Il Presente decreto ha efficacia immediata.

Da oggi in tribunale si entra soltanto con abiti adeguati. A stabilirlo è il presidente del tribunale Vincenzo Beatrice che con il decreto numero 79/2021 stabilisce che per accedere al tribunale bisogna avere un abbigliamento adeguato. 

IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE

 

Rilevato che:

 

- in generale, dalla quotidiana esperienza risulta che le persone che accedono agli uffici giudiziari del circondario vestono abbigliamento adeguato al decoro degli Uffici Giudiziari e al rispetto delle funzioni nei medesimi svolte;

 

- tuttavia, con l'avvento della stagione calda si è constatato che sono comparsi all'udienza o si sono presentati presso gli uffici di cancelleria uomini abbigliati con pantaloni corsi, ossia quelli il cui margine inferiore non raggiunge la caviglia;

 

- tale abbigliamento non appare consono al decoro e al rispetto sopra menzionati, i quali vanno tutelati attraverso specifica inibizione;

 

- appare in ogni caso opportuno richiamare ogni usuario degli uffici giudiziari a dignitosi comportamenti;

 

di concerto con il Procuratore della Repubblica e con il Magistrato Coordinatore dell'Ufficio di Sorveglianza

 

DISPONE

 

quanto segue

 

1) Il personale addetto alla custodia degli ingressi degli immobili adibiti a sedi giudiziarie del circondario non consentirà l'accesso ad uomini abbigliati con pantaloni corti, ossia quelli il cui margine inferiore non raggiunga la caviglia

 

2) E' comunque vivamente raccomandato a tutte le persone di adottare un complessivo abbigliamento rispettoso della dignità degli Uffici Giudiziari e delle funzioni nei medesimi svolte.

 

Il Presente decreto ha efficacia immediata.