Mazza consegna il dossier sull'inquinamento al procuratore Airoma

Il numero dei piemme già al lavoro contro i reati ambientali

mazza consegna il dossier sull inquinamento al procuratore airoma
Avellino.  

Un primo incontro dopo l’istituzione del nuovo pool della Procura contro i reati ambientali. Il dottore Franco Mazza ha incontrato questa mattina il procuratore capo Domenico Airoma. Un incontro formale durato una mezz’ora, durante il quale il medico ambientalista ha consegnato i dossier sull’inquinamento della Valle del Sabato. Un segnale evidente e incisivo dopo le tante battaglie portate avanti proprio dal dottore ambientalista che da anni denuncia lo stato ambientale della Valle del Sabato.

Solo l’altro giorno Mazza aveva lanciato un appello al numero uno dei pm per muoversi contro lo scempio. Mazza la settimana scorsa aveva denunciato la presenza di schiuma nel fiume Sabato, lo aveva fatto anche attraverso video. Immagini finite nelle mani del procuratore.

«Siamo soddisfatti – dichiara Mazza – abbiamo consegnato un'analisi di testo relativamente alle tematiche ambientali, insieme a una cronistoria del nostro territorio, per mettere al corrente il procuratore sullo stato dell’inquinamento. Airoma, in realtà, ha detto di essere già al lavoro sulle tematiche ambientali che riguardano l'Irpinia. La cosa importante – aggiunge Mazza – è che metterà in correlazione i dati sanitari con quelli ambientali. Cercherà di verificare se davvero esiste un nesso tra i due elementi, ma nello

tempo ha promesso di porre rimedio ai disastri che fanno soffrire il territorio». Dunque la richiesta degli ambientalisti va nella direzione giusta. Il dossier è stato messo nel fascicolo già aperto da Airoma, che segue personalmente insieme al suo pool di magistrati.