Terremoto, grazie all'Irpinia sismi e soccorsi in un click

Parla dell'innovazione Dimitri Dello Buono direttore del prestigioso laboratorio di ricerca geoSDI

terremoto grazie all irpinia sismi e soccorsi in un click

Mappatura delle emergenze ambientali, possibilità di indicare i soccorsi e i punti ristoro, situazione in tempo reale della viabilità.

Avellino.  

Del laboratorio geoSDI, che collabora col Cnr nazionale, vi abbiamo già parlato. Raccontandovi di come la Nasa ha scelto il loro sistema Help (LEGGI L'ARTICOLO) per mappare le emergenze ambientali nel mondo. Oggi, a pochi giorni dal terribile terremoto che ha colpito il centro Italia, il direttore del prestigioso laboratorio, l’irpino Dimitri Dello Buono, membro del CNR nazionale, ci spiega le nuove funzioni di geoSDI nate per far fronte alle emergenze ambientali, e rese disponibili per android.

Saranno quattro, i nuovi servizi:

E.W.A.R.E. (Early Warning and Awareness of Risks and Emergencies ) - (GUARDA IL VIDEO)

Permette di localizzare in tempo reale l’allerta sismica e l’entità del cataclisma, che sia un terremoto, un incendio, o perfino una siccità. “Dal pannello di controllo – chiarisce Dello Buono - è possibile in pochi click rendersi conto, delle aree interessate, delle caratteristiche climatiche come l’intensità delle precipitazioni in zona, di quali siano i nuclei abitati interessati dall’emergenza, delle condizioni meteo, oltre che delle news relative a viabilità e, ad esempio, stato dei soccorsi”

Sviluppatori: laboratorio geoSDI del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) in collaborazione con Aliendata, strumento per la prevenzione, la mitigazione e la gestione delle emergenze.

EMERGENZA SISMA - ALERT ROAD

“Si tratta – spiega Dimitri – di un sistema di monitoraggio e gestione dell’emergenza sismica, con particolare attenzione alla viabilità. E’ possibile, grazie a questa funzione, visualizzare sui propri dispositivi (pc, notebook, smartphone) profondità del sisma e situazione stradale. In tempo reale si conosceranno strade bloccate, deviazioni, disposizioni temporanee legate all’emergenza. Per ora, il servizio, è destinato agli operatori, ma presto contiamo di rilasciarlo anche per il grande pubblico”

Sviluppatori: laboratorio geoSDI del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) in collaborazione con Aliendata e Tom Tom

geoSDI COLLECT:

“Si tratta di un app – chiarisce Dimitri – per ora disponibile solo per Android (Il video di presentazione è visibile cliccando sulla foto di copertina), che consente all’utente di caricare sulla mappa foto e informazioni relative all’emergenza che si sta vivendo. Si possono inserire immagini e posizione di centri medici, crolli, luoghi di culto, centri di accoglienza, disagi di viabilità, punti di soccorso animali e wifi, stato dei trasporti. L’utente può inoltre interagire sulla mappa visualizzando quelle news, inserite dagli altri utenti”.

Messa a disposizione dal laboratorio geoSDI del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) in collaborazione con AlienData per dispositivi Android

MAP LITE AREA SISMA

 “Stiamo producendo una serie di mappe, ognuna di queste mostra cosa sta accadendo, in tempo reale, nelle zone colpite dall’emergenza. Abbiamo così, ad esempio, la mappa dei crolli, quella delle farmacie, le aree dove è possibile ristorarsi. Il servizio consente di prendere poi la mappa di interesse e metterla sul proprio sito internet”.

Il laboratorio irpino geoSDI si conferma così riferimento nazionale per il contrasto alle emergenze ambientale, e rappresenta ancora una volta, il partner privilegiato dei soccorsi: dalla protezione civile ai vigili del fuoco.

Andrea Fantucchio