A Chiusano il premio giornalistico "Carlo Nazzaro"

L'appuntamento in programma per sabato 10 dicembre

a chiusano il premio giornalistico carlo nazzaro
Chiusano San Domenico.  

Sabato 10, alle ore 17:00, nel salone di Palazzo De Francesco, a Chiusano San Domenico, si terrà la III edizione del Premio 'Carlo Nazzaro', riservato a giornalisti e a operatori dell'informazione che si sono particolarmente distinti a livello nazionale. L'evento si inserisce nell'ambito del Festival Internazionale del Cinema “Laceno d’oro”. I premi quest'anno saranno attribuiti a personalità del mondo della comunicazione e dell'informazione. I premi 'Carlo Nazzaro' saranno assegnati a: Simona Agnes per la divulgazione della cultura giornalistica, Gennaro Sangiuliano, vice direttore del Tg1, per la saggistica (per le sue biografie su Putin e sulla Clinton), Paolo Borrometi, per il giornalismo televisivo.  Inviato dell'Agi, Borrometi è noto per le sue inchieste sulla mafia siciliana, per le quali è costantemente sotto scorta armata e ha ricevuto a soli 30 anni l'onorificenza di Cavaliere per meriti speciali dal presidente della Repubblica. Alberto Castellano per la critica cinematografica, Renato Ciampa per l'editoria. Per la sezione 'Carlo Nazzaro' - Giovani, verranno assegnati premi a tre  praticanti giornalisti, Salvatore Parente di San Giuseppe Vesuviano,  Marta Ferraro di Avellino, e Angela Avallone di Salerno, iscritti al secondo anno del Master di I livello della Scuola di Giornalismo di Salerno. Inoltre, riconoscimenti saranno assegnati a studenti degli istituti Amabile, Colletta e Marone di Avellino, e dell'Istituto Comprensivo di Chiusano di San Domenico. Presenzieranno, oltre al sindaco di Chiusano, Carmine De Angelis, il presidente della Provincia Domenico Gambacorta, l'onorevole Giuseppe Gargani,  i consiglieri delegati Franco Di Cecilia, Girolamo Giaquinto, Il Presidente Gal Irpinia Vanni Chieffo,  e il consigliere Giovanni Romano, oltre alle autorità provinciali, e i consiglieri regionali Stefano Caldoro, Maurizio Petracca ed Enzo Alaia.

Redazione