Beppe Carletti in cattedra tra gli studenti ad Ariano

Mercoledì visita alla Mancini per parlare di musica

beppe carletti in cattedra tra gli studenti ad ariano

Forte il legame con l’Irpinia. Numerose le iniziative di solidarietà che hanno visto in prima linea la famosa band Emiliana, al fianco della Pubblica Assistenza Vita di Ariano Irpino guidata da Guglielmo Ventre nel corso degli anni...

Ariano Irpino.  

Beppe Carletti incontra gli studenti. Il leader del Nomadi sarà mercoledì mattina, 19 dicembre alle 9.30 tra gli alunni della scuola media Mancini di Cardito.

Modenese, 72 anni, sposato e con due figli è il tastierista italiano, fondatore della nota band musicale. Ad accompagnarlo sarà Maurizio Blaso, Spettacoli Centro Sud, manager da anni del famosissimo gruppo italiano.

La band nel 2013 ha festeggiato i suoi 50 anni ha festeggiato cinquant’anni anni di carriera brillante sempre a grandi livelli. E oggi siamo a quota 55.

Così pochi giorni fa nel commentare la tragedia avvenuta nella discoteca di Corinaldo: "E' una triste storia che lascia senza fiato, senza parole. Sono vicino ai familiari delle vittime e dei feriti. La musica dovrebbe essere vita. Sempre e solo vita."

Forte il legame con l’Irpinia. Numerose le iniziative di solidarietà che hanno visto in prima linea la famosa band Emiliana, al fianco della Pubblica Assistenza Vita di Ariano Irpino guidata da Guglielmo Ventre nel corso degli anni.  Alcune ambulanze portano ancora il loro nome, dopo la donazione avvenuta a Novellara in provincia di Reggio Emilia durante una delle tante partite del cuore.  Ma tra i concerti benefici promossi si ricordano quello per l'Emilia tenutosi il 25 giugno 2012 a sostegno dei terremoti e a Viareggio, ideato da Zucchero in seguito al disastro ferroviario nell’agosto del 2009.

La Mancini di Ariano, guidata dall'attento dirigente scolastico Massimiliano Bosco, che ha accolto con soddisfaziome la notizia della visita di Carletti è l'unico istituto nel territorio ad avere una scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale, con laboratori in cui è possibile scegliere tra vari strumenti come oboe, pianoforte, chitarra e violino. Ma anche laboratori linguistico, informatico, di scienze e tecnologia e di ceramica, per riscoprire le tradizioni antiche della nostra terra. 

Dieci aule per la didattica, tutte dotate di lavagna interattiva multimediale. E inoltre un’aula di disegno, una biblioteca, una palestra, una sala riunioni, una sala docenti, una sala archivio, auditorium e sala mensa.

Un percorso che parte fin dalla più giovane età. Ben cinque plessi scolastici per la scuola dell’infanzia: Cardito, Orneta, Torreamando, San Pietro e San Liberatore. Una signora scuola insomma e quale migliore occasione, per festeggiare al meglio il Natale, con la presenza di un grande artista.