Allarme FCA: "Subito la produzione di un motore ibrido"

Il segretario Fiom Morsa fa il punto sullo stabilimento irpino

allarme fca subito la produzione di un motore ibrido

"La produzione di mascherine è sicuramente una boccata d’ossigeno per la fabbrica ma non dimentichiamo che Fca nasce per produrre motori". La Fiom Cgil fa il punto sullo stabilimento di Pratola Serra e il segretario Giuseppe Morsa si dice preoccupato. "C’è allarme perché i dati di agosto ci dicono che la quota di mercato è scesa sotto al 30%. Il Ducato, il motore che ci doveva aiutare, diventerà anch’esso ibrido ecco perché chiediamo con forza un nuovo motore ibrido da produrre".

Intanto c’è apprensione tra gli operai per un caso di positività emerso tra gli addetti alla sicurezza. "Al dipendente, che è asintomatico, va il nostro messaggio di solidarietà e vicinanza. All’azienda chiediamo non solo lo screening che deve eseguire l'Asl, ma che venga applicato anche il protocollo di prevenzione”.

E buone notizie arrivano invece da Flumeri per la IIA. “E’ stata finalmente approvata la cassa integrazione per gli anni 2018 e 2019 – conclude Morsa - Ci mettiamo finalmente alle spalle un periodo buio. Ora bisogna continuare con il piano di riconversione dello stabilimento e spingere sul rilancio della fabbrica”.