Meetup 5 Stelle: "Pronta la lista, cambiamo metodo"

La Guidi: "Mai più vele, hanno allontanato tanti militanti"

meetup 5 stelle pronta la lista cambiamo metodo
Avellino.  

Pubblicate sulla piattaforma Rousseau due liste per le prossime Amministrative ad Avellino, una del Meet Up di Avellino capeggiata da Tiziana Guidi, e l’altra capitanata dal sindaco uscente Vincenzo Ciampi. Ora saranno i cittadini a scegliere i propri candidati.  E proprio in attesa del voto sulla piattaforma Rousseau, la Guidi, insieme con alcuni esponenti del MeetUp, tra cui Luca Romeo e Generoso Testa, ha incontrato la stampa per comunicare la conclusione della procedura di richiesta di certificazione della lista del Meetup di Avellino in vista delle elezioni cittadine. La candidata cinque stelle sottolinea la linea per le prossime amministrative:  “Ci impegneremo nel sostegno di solo e soltanto questo progetto e, in caso di vittoria, l’assegnazione di ruoli particolari ed incarichi , anche se esterne alla lista, sarà assegnato a persone che abbiano competenze adeguate e fedeltà ai nostri valori, la sola militanza non è requisito sufficiente”, e prende le distanze dalla politica adottata dalla giunta Ciampi, condannando le “vele” che hanno segnato il ferragosto cittadino e ribadendo di voler adottare una linea rispettosa del proprio avversario. “Troppe persone si sono allontanate dal M5s dopo la gogna mediatica partita lo scorso Ferragosto” - sottolinea Guidi -  per questo ci teniamo ad evidenziare che queste logiche e questi metodi sono lontani da noi. Per il resto, puntiamo, entro la fine del mese, a definire una lista di qualità, basata sulla competenza e sull’adesione ai principi del Meetup. Bisogna scegliere le persone per le loro comprovate capacità, così non si cadrà nuovamente in errore”. Le fa eco Generoso Testa  “Non vogliamo aprire polemiche con nessuno, non ci interessa il bisticcio, né il litigio di famiglia. Il Meetup è pronto a scendere in campo alla luce di oltre 10 anni di lavoro, contraddistini da fatti ed atti concreti e dal dialogo con il Comune di Avellino. Non vogliamo che si ripetano gli errori che hanno segnato l’ultima Amministrazione, a partire dagli errori nelle delibere”.