Autonomie locali, a Summonte Maroni e Bassolino

L'incontro in programma domani alle 18 in piazza De Vito

autonomie locali a summonte maroni e bassolino
Summonte.  

C’è grande attesa per il  confronto-dibattito “Ricominciamo insieme. Nord-Sud quali prospettive?” in programma domani (lunedì 9 settembre 2019) alle ore 18.00 a Summonte (Av). Il caratteristico borgo ai piedi del Partenio ospiterà il dibattito alla presenza di ospiti d’eccellenza.

L’incontro in programma alle 18.00, si svolgerà in piazza De Vito all’ombra del tiglio secolare, in caso di pioggia o avverse condizioni metereologiche, si svolgerà presso il Centro Congressi De Simone in via Piana.

Ad aprire l’incontro sarà la presentazione del libro dell’On. Maroni, “Il rito ambrosiano”. A seguire il dibattito che sarà introdotto dal primo cittadino di Summonte On. Pasquale Giuditta. Previsti quindi gli interventi di Antonio Bassolino (Ex Governatore della Regione Campania) e l’On. Roberto Maroni (Ex Governatore della Regione Lombardia). Offrirà validi spunti di riflessione l’intervento di Luca Bianchi, Direttore dello Svimez, che chiuderà il confronto con la presentazione della sintesi del Rapporto Svimez.

Il confronto sarà moderato da Gianni Festa e Marianna Borea (Rai Parlamento).

“Credo che iniziative di questo genere siano utili e necessarie per tutti noi – ha spiegato il primo cittadino di Summonte, Pasquale Giuditta – Il tema in questione è molto attuale ed aver scelto come filo conduttore del dibattito “Ricominciamo insieme. Nord-Sud quali prospettive?” ci permetterà di ascoltare un’attenta disamina da parte di due ex Governatori di due regioni italiane: Lombardia e Campania. La presenza del direttore Bianchi dello Svimez darà un taglio attuale dello spaccato contenuto nel rapporto Svimez (Sviluppo Mezzogiorno). – conclude Giuditta –  credo che questo dibattito ci riguardi direttamente in quanto si parla di territori e noi non possiamo subire scelte dall’alto che riguardano le autonomie locali, senza dare nostre proposte, proposte che provengono dai territori”.