Avellino, al Pinto uno spettatore non è passato inosservato...

Cessione Uesse, in tribuna per il derby con la Casertana anche un possibile acquirente

avellino al pinto uno spettatore non e passato inosservato
Avellino.  

Non è passata inosservata la presenza di Nicola Circelli, questo pomeriggio in tribuna allo stadio “Pinto”. L'ex presidente del Campobasso, che con Luigi Izzo e Nicola Di Matteo (ma si parla anche di un quarto imprenditore, casertano, ndr) ha allestito una cordata e presentato un'offerta per acquistare l'U.S. Avellino, ha voluto assistere da vicino al derby tra i biancoverdi e la Casertana, venendo immortalato in video e foto inviate alla nostra redazione dai supporter irpini. Questi ultimi hanno potuto assistere al match non esclusivamente dal settore ospiti, dati gli ottimi rapporti tra le tifoserie e la conseguente assenza di limitazione per l'acquisto dei biglietti.

Dopo l'ok del Tribunale di Avellino alla cessione dell'Uesse alla sopra citata cordata ed il dissequestro dell'asset calcistico, proprio per permettere il potenziale passaggio di consegne, la palla è ora nelle mani della Sidigas, che deve decidere se accettare o rifiutare la proposta di un milione e trecentomila euro, da pagare in tre rate, per cedere il club.

Martedì, a Palazzo di Giustizia, andrà presentato il piano di ristrutturazione dei debiti ed allora, se non nella giornata di domani, potrebbero esserci novità in merito alla decisione sopra citata.

A stretto giro di posta o al massimo entro fine mese, anche per permettere all'eventuale nuova proprietà di saldare gli stipendi di settembre e ottobre (scadenza, 16 dicembre, ndr), l'Avellino potrebbe diventare molto più di una semplice squadra da osservare dalle gradinate per Circelli e il gruppo di imprenditori di cui fa parte, che ha in Aniello Martone, ex consulente tecnico della Casertana, il suo punto di riferimento per l'area sportiva.